Nozze gay, volano gli stracci fra i musulmani in Italia. Alfano, farò verificare

 

“Farò verificare il caso dal punti di vista della sicurezza dell’interessata e valutare la situazione del profilo Facebook”.

Angelino Alfano commenta così, a margine dell’incontro privato con il candidato sindaco Stefano Parisi e Maurizio Lupi (Area Popolare) il caso di Sumaya Abdel Qader, candidata al consiglio comunale del Pd presa di mira su Internet dalla pagina Facebook Cronache islamiche.

La candidata del Pd è stata attaccata perché si è dichiarata favorevole alle nozze gay ed è stata accusata di blasfemia. Il post è stato poi cancellato mentre si puo’ ancora leggere “La signora Sumaya Abdel Qader è liberissima di fare le scelte che vuole, non ho niente di personale contro la signora Abdel Qader, il problema è che questa signora, che rispetto ma di cui non condivido affatto il pensiero e le azioni, così come Khalid Chaouki e molti altri, è entrata in politica con l’esplicito intento di tutelare i musulmani, ma si candida con un partito sionista e difende apertamente le unioni gay. Già il solo fatto di partecipare alla democrazia non è accettato dall’Islam, figuriamoci allearsi con i Giudei e difendere i diritti dei sodomiti!”

cronache-islamicheE ancora:

Questo non si chiama “difendere i diritti dei musulmani”.
Questo si chiama VENDERE IL PROPRIO DIN in cambio di soldi e notorietà. Ed è una cosa vergognosa.
Sono un estremista perché dico la verità? Chissenefrega!
Giudicate voi: si candidano promettendo di tutelare i Musulmani e poi promuovono e difendono il haraam…

Chaouki

Anche Khalid Chaouki, si è preso gli insulti dei musulmani che lo seguono su Facebook. “Non è degno di rappresentare i musulmani” è il commento più tenero che ha ricevuto. Un altro utente gli ha fatto notare il grave errore che ha commesso votando la legge Cirinnà: “Caro khalid chaouki hai pienamente sbagliato perché Allah non ha detto che una coppia di maschi o di femmine si possano sposare vai a leggere il Corano bene!”.

La maggior parte dei musulmani osservanti lo considerano un venduto. “Cosa non si fa per una poltrona…Certo, perché se non davate la fiducia al governo su questa schifezza, le sedie di tanti sarebbero traballate. Ma che musulmano è lei?”, si chiedono e gli consigliano di rileggersi il Corano e la sunnah. “Tu vendi la religione per i soldi .. va bene domani incontererai ((allah subhanaho watahala ..)) SECONDO ME DA ORA SEI UN MISCREDENTE”, scrive un altro integralista islamico. E ancora: “Avete toccato il fondo, o quasi con questa legge. Io non ne sarei tanto orgoglioso fossi in lei, specialmente da musulmano, quale è lei. Si rivolterà nella tomba il suo profeta Muhammad”.



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -