Zelensky manda i detenuti in guerra

Zelensky

L’Ucraina si prepara a mandare in guerra anche i detenuti

L’esercito di Kiev, in difficoltà durante inverno e primavera per carenza di armi e munizioni, pare destinato ad allargarsi nelle prossime settimane. Dopo la mobilitazione che porterà al fronte centinaia di migliaia di uomini di età tra i 25 e i 26 anni, è arrivato il via libera ad una nuova misura. Il presidente Volodymyr Zelensky ha firmato il decreto di approvazione della nuova legge che permetterà ai detenuti, condannati per reati minori, di ottenere la scarcerazione a condizione di arruolarsi nelle Forze armate.

Leggi anche
Guerra Ucraina, Zelensky cancella l’esenzione: preti al fronte

Il controverso provvedimento è stato adottato dopo che il governo di Kiev ha cercato in diversi modi di rafforzare la capacità di inviare forze nuove al fronte, dopo oltre due anni di conflitto. Il Parlamento ha approvato a larga maggioranza la legge che esclude dalla mobilitazione i condannati per omicidio, per attentato alla sicurezza dello stato e per corruzione. ADNKRONOS

SOSTIENI IMOLAOGGI
il sito di informazione libera diretto da Armando Manocchia

IBAN: IT59R0538721000000003468037 BIC BPMOIT22XXX
Postepay 5333 1711 3273 2534
Codice Fiscale: MNCRND56A30F717K