Poliziotti cinesi in arrivo nelle Chinatown di Milano e Roma

 

polizia-cineseLa polizia cinese arriva in Italia. Precisamente nelle Chinatown di Milano e Roma. Per due settimane, infatti, gli agenti delle forze dell’ordine di Pechino affiancheranno quelli italiani per cercare di superare la barriera di omertà e di diffidenza della numerosa comunità cinese in Italia.

La sperimentazione, voluta da ministero dell’Interno, a Milano riguarderà via Paolo Sarpi e le zone limitrofe. A Roma occhi puntati sulle zone di piazza Vittorio, stazione Termini e Santa Maria Maggiore.

Il piano prevede quindici giorni di lavoro ai quali se ne potrebbero aggiungere degli altri: la speranza è che questa fase sia solo il primo step di una lunga e proficua collaborazione.

La criminalità cinese in Italia è molto attiva ed è stata più volte al centro delle indagini della polizia e dei carabinieri. Negli ultimi anni, la comunità ha cominciato a collaborare molto di più con la giustizia ma la diffidenza è sempre in agguato. Gli agenti cinesi potrebbero finalmente far crollare questo ‘muro’ culturale.

La notizia su MilanoToday



   

 

 

1 Commento per “Poliziotti cinesi in arrivo nelle Chinatown di Milano e Roma”

  1. Secondo i trattati internazionali, un esercito è da considerarsi “di occupazione” quando amministra la sicurezza. L’esercito di cinesi c’è già, ora arrivano gli sbirri cinesi, poi ci saranno gli amministratori cinesi delle enclave cinesi, le leggi solo per i cinesi, senza dimenticare che già da anni gli agitatori dei “servizi” cinesi organizzano “spontanee” dimostrazioni se gli uffici d’igene o gl’ispettori del lavoro si azzardano a controllare le attività cinesi.
    In poche parole lo Stato italiano ha ceduto la sovranità sui cinesi residenti nel nostro paese, alla Cina, che è ciò che il governo cinese voleva ottenere con l’emigrazione, ma in cent’anni forse, perciò penso che siano sorpresi che il nostro governo abbia calato le braghe così in fretta.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -