M5S: “inneggiò al fascismo”, allontanata consigliera di Ragusa

 

gianna-sigonaPALERMO, 29 APR – Con un comunicato di una riga l’ufficio stampa del Movimento 5 Stelle Sicilia comunica che “la consigliera del Comune di Ragusa Gianna Sigona non fa più parte del M5S”.

La consigliera, qualche giorno prima della festa della Liberazione, aveva pubblicato su facebook post inneggianti al fascismo, spiegando che “il 25 aprile non è una festa, il 25 aprile 1945 è iniziata l’occupazione”.

Il giorno dopo ha pubblicato una foto di quattro busti del Duce. “Sono un’artigiana, li ho fatti io quei lavori in pietra lavica e ne sono orgogliosa. Pubblicizzo i miei lavori: dai santi al carretto siciliano, a Hitler”, dice la consigliera, che non vuole rinnegare le sue idee. “Siamo in democrazia e sono libera di pensare quello che voglio. Se Mussolini non avesse perso la guerra non avremmo considerato la sua figura in questo modo. Molte cose che ha fatto lui c’è le stiamo godendo ancora ora” continua Sigona.

Nessuna contraddizione con le idee del Movimento? “No, siamo tutti cittadini che si stanno ribellando al Pd o a Forza Italia. All’interno c’è gente di destra e di sinistra, un po’ di tutto” dice.“

 



   

 

 

1 Commento per “M5S: “inneggiò al fascismo”, allontanata consigliera di Ragusa”

  1. Certamente il Duce, ha fatto cose utili anche per il popolo, non solo per i ricchi come stanno facendo i “politicanti” di oggi che si vendono al miglior offerente, ma è sempre meglio che la gente non sappia se oltre il male, ha fatto anche del bene. Oggi, in Italia, hanno dei modi più raffinati per far morire la gente; li inducono ad uccidersi da soli, portandoli alla disperazione, dopo averli derubati di tutti i loro averi, per far fronte ai costi di varie caste di ricchi. Del Duce, invece, ci vogliono costringere a vedere solo il male e non il bene.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -