Entra in chiesa e grida “Allah u Akbar”, paura durante la messa

 

islamiciCivitanova Marche – Prima ha fatto irruzione in chiesa durante la messa, poi subito dopo ha iniziato ad invocare Allah. Quel grido “Allah u Akbar” simbolo di tante stragi islamiste.

È successo a Civitanova Marche, durante la messa domenicale di ieri sera alle 19. Un giovane di colore è entrato nella chiesa di “Cristo Re” con uno zaino. Poi si è avvicinato all’altare urlando frasi alternate alle invocazioni ad Allah. Il grido “Allah u Akbar” e la presenza dello zaino hanno allarmato i fedeli presenti alla funzione religiosa.

Il parroco, però, non si è fatto intimorire. Ed ha continuato la celebrazione della Santa Messa. Intanto, scrive il Messaggero, alcuni presenti avvertivano il 113. Il ragazzo ha cercato di scappare, ma è stato fermato dalle forze dell’ordine e portato in Commissariato.



   

 

 

1 Commento per “Entra in chiesa e grida “Allah u Akbar”, paura durante la messa”

  1. Questo è tutto il rispetto che ci meritiamo.!!!
    ***Da bambinO, mia Madre; per farmi dormire mi raccontava una favola. Una Mamma con un bambinio discolo le faceva di tutti colori e la mamma pagava questo e pagava quello. poi crescendo alla fine fini in galera . La Madre corse ed appena tentò tra le sbarre di baciare il figlio . Il figlio con un morso gli staccò il naso. Che fai figlio mio, ti ho voluto tanto bene ti ho sempre aiutato. Il Figlio : Non le davevi dare tutte vinte. Oggi non sarei qui dentro a tribolare.!!!
    QUESTO CALZA PER I POLITICI E (PRESUNTI) PROFUGHI.!!!…
    i cerotti stanno lievitando nei prezzi.!

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -