La Merkel apre una scuola e un ospedale per rifugiati in Turchia

merkel-erdogan

E Merkel inaugura un centro al confine con la Siria

Il 16 aprile la cancelliera tedesca Angela Merkel sarà in Turchia per inaugurare “una scuola e un ospedale” per i rifugiati siriani “costruito grazie a finanziamenti europei a Kilis”, nel sud-est al confine con la Siria.

Lo ha annunciato il premier di Ankara, Ahmet Davutoglu. Kilis, che ospita un numero di siriani pari a quello dei suoi abitanti, circa 120 mila, è stata proposta dalle autorità turche per il premio Nobel per la Pace, analogamente a quanto accaduto per gli abitanti delle isole greche dell’Egeo.

La Commissione europea vuole proporre un’ampia riforma del sistema d’asilo europeo, nell’ambito della quale la responsabilità del trattamento delle richieste passerebbe dai livelli nazionali al livello europeo: lo scrive il giornale tedesco Die Welt, anticipando una iniziativa, che dovrebbe essere annunciata domani. Resta intanto indigesto, creando malcontento tra i migranti, l’accordo preso tra Bruxelles e Ankara in materia, con lo sfollamento quotidiano dei migranti dalla Grecia.  (CdT.ch)



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -