Helicopter money: neoliberisti al tramonto, la resa dei conti è vicina

 

banchieri

Le bugie hanno le gambe corte…

La boiata della helicopeter money, non a caso al tempo menzionata da un odiatore dell’umanità del calibro di Milton Friedman (quel servo del potere finanziario che ha vinto il nobel nonostante teorizzasse la sciocchezza che il mercato libero dallo Stato finisce per raggiungere l’equilibrio da solo), è l’ennesimo insulto al popolo da parte del vergognoso manipolo di banchieri che governa i destini di oltre 336 milioni di europei.

Da Maastricht in poi si sono imposti vent’anni di austerità, che hanno raso al suolo le nostre economie solamente per garantire al potere economico un peso politico sempre maggiore.

I moniti dei nostri Padri Costituenti, che ci mettevano in guardia sui drammi già causati dal neoliberismo, non ultimo ovviamente lo scoppio della seconda guerra mondiale, sono andati dimenticati. La crisi, deliberatamente provocata con le norme dei trattati internazionali, norme di natura spiccatamente criminale, ha determinato la continua adozione di politiche economiche e sociali fondate sull’emergenza. Ciò ha consentito l’adozione di conseguenti misure che le popolazioni non avrebbero mai accettato in normali condizioni di vita, misure ovviamente sempre rivolte alla distruzione della personalità giuridica degli Stati (le famose cessioni di sovranità) e conseguentemente a comprimere i diritti fondamentali ed inviolabili della persona.

Tutto in nome dell’idiota dogma di un capitale che possa operare senza controlli democratici. Tuttavia, benché le masse circuite dai media abbiano faticato a capire quanto accadeva, oggi il momento della reazione, presumibilmente (e purtroppo tragicamente) violenta, si avvicina inesorabile. Ed ecco che i banchieri centrali, al soldo del potere finanziario, vanno nel panico e lanciano un’idea che ne dovrebbe giustificare l’immediato linciaggio.

Manca moneta, lo sappiamo! Lo hanno voluto! Anche Amato ci ricordava che l’Europa in questo modo non poteva funzionare, confesso addirittura che abbiamo avuto una pretesa faustiana nel codificarla così (o forse ha funzionato troppo bene, questione di punti di vista). Vincoli al deficit, cessione della sovranità monetaria, una banca centrale che non finanzia gli Stati, stabilità dei prezzi da perseguire prima di pace, giustizia e benessere (artt. 127 tfue e 3 tue)… Che cosa mai sarebbe potuto accadere se non il collasso delle democrazie del vecchio continente?

Ed allora ecco che si lancia l’idea geniale: regaliamo davvero i soldi creati dal nulla da bce ai cittadini, accreditandoli direttamente sui conti. Dunque, cogliendo una provocazione lanciata anche dal nostro blog e che sovente ripeto anche io ai convegni (ma appunto di provocazione si tratta, al fine di evidenziare l’erroneità delle politiche UE, che sono tanto insensate che anche il lancio di moneta dagli elicotteri migliorerebbe le cose), si finisce per ammettere indirettamente, ma confessoriamente, che l’austerità è stata un errore e che serve più moneta nell’economia reale.

Le politiche sono state così sbagliate che ora la moneta è erogabile con qualsiasi mezzo! Addirittura a caso con gli elicotteri! L’effetto economico sarà in ogni caso benefico. Strano che non abbiano pensato ad una più divertente caccia al tesoro!

Siccome smettere con l’austerità ed immettere moneta con l’ovvio e democratico sistema della spesa pubblica, significherebbe ridare forza agli Stati, che non sarebbero più ricattabili, si deve trovare un modo diverso per alleviare la crisi. Ed ecco che arriva la nuova proposta il cui unico scopo è abbonire la gente e tentare di salvare capra e cavoli. Mantenere l’Europa dentro la dittatura finanziaria ed evitare contemporaneamente rivolte sanguinose.

L’Italia, la Spagna, la Francia, la stessa Germania, non sono come la piccola Grecia. Quando la Troika imporrà lo stesso tipo di macelleria sociale si avranno violente insurrezioni. In sostanza bce sembra pensare che se Renzi ha ottenuto il 40% di voti (al netto degli astenuti) con la truffa degli 80 euro, figuriamoci cosa si può fare con migliaia di euro regalati direttamente alle famiglie.

Ma davvero ci prendete per idioti? Davvero pensate che il popolo europeo a questo punto non capisca che se ora è necessario aggiungere soldi nei conti, allora non si dovevano fare le precedenti politiche di tagli e recrudescenze fiscali? Credete davvero che i familiari dei morti suicidi in nome del lager nazista europeo resteranno a guardare? Anche chi ha “solo” perso casa e lavoro accetterà uno “scusate abbiamo sbagliato, sapete, se vogliamo possiamo creare moneta senza limiti”?

No, noi vi vogliamo dove meritare, nelle carceri delle democrazie europee, dove sconterete la giusta pena per l’alto tradimento ai danni delle nostre popolazioni. Perché nessuno può pensare, da sano di mente, che tutto questo sia accaduto perché vi siete sbagliati, perché siete obnubilati ed imbecilli.

Tutto questo è accaduto perché avete avuto una pretesa faustiana ben diversa da quella di cui parlava Amato. Volevate superare gli Stati nazionali, cancellarli per sempre per sostituirli ai mercati. Un disegno di conquista folle, che come sempre nella storia umana è destinato al più misero dei fallimenti.

Per voi, credetemi, il carcere sarà decisamente il male minore. Se non sarà la giustizia ad intervenire secondo le regole democratiche, che quasi paradossalmente vi garantiranno proprio quei diritti che puntavate a distruggere, purtroppo arriverà il sangue e dopo, inevitabilmente, troverete ad aspettarvi solo le forche.

Avv. Marco Mori – blogger di scenarieconomici.it ed autore de “Il tramonto della democrazia – analisi giuridica della genesi di una dittatura europea”. Disponibile su ibs.it – clicca qui.

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppre fai una donazione con PayPal


   

 

 

1 Commento per “Helicopter money: neoliberisti al tramonto, la resa dei conti è vicina”

  1. Articolo impressionante!

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -