Salvini a Cagliari: ‘antifascisti’ caricati dalla polizia, città blindata

 

Cagliari blindata per l’inizio del tour elettorale di Matteo Salvini. “Odio la lega”, “Siamo tutti contro Salvini e antifascisti”, con questi cori è cominciato il corteo con alcune centinaia di componenti del coordinamento antifascista cagliaritano e di altri movimenti di sinistra riunito da questa mattina davanti al palazzo della Regione in viale Trento a Cagliari per manifestare contro la politica del leader della Lega, Matteo Salvini, in città per inaugurare un circolo di “Noi con Salvini” a qualche centinaio di metri dal sit-in.

“Siamo qui perché Salvini incarna la buona parte del movimento razzista e xenofobo che si sta sviluppando in Italia e in Sardegna negli ultimi anni e perché ora è qui per aprire, grazie al supporto di neofascisti locali, un circolo – ha spiegato uno dei manifestanti.

Saranno denunciate le due persone un 42enne e un 28enne bloccate questa mattina dalla Polizia accanto a un furgone a bordo del quale sono stati trovati fumogeni, una mazza da baseball e striscioni rinforzati. La Polizia ha predisposto in tutta la città servizi preventivi di controllo del territorio proprio per l’arrivo di Salvini in città. Nel corso di questa attività è stato individuato in via Porcel, a Castello, il furgone accanto al quale si trovavano il proprietario e il giovane. Gli agenti della Squadra volante hanno perquisito il mezzo trovando la mazza da baseball metallica, striscioni con scritte “A fora sa Lega”, e “Sardegna Antifascista”, alcune cassette di arance, i fumogeni e striscioni rinforzati trasformati in scudi per aggredire le forze dell’ordine. Il furgone e i due sono stati portati in questura. La Polizia ha organizzato per l’arrivo di Salvini in città un minuzioso e massiccio servizio d’ordine. Viale Sant’Avendrace, dove il leader della lega ha inaugurato una sede di “Noi con Salvini”, è stato chiuso al traffico ed i bus pubblici deviati. Sul posto ci sono decine di agenti e carabinieri in tenuta antisommossa. ANSA



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -