Banca Etruria: Procura di Arezzo apre fascicolo per bancarotta

 

banca-etruriaLa Procura di Arezzo ha aperto oggi un fascicolo per bancarotta, al momento senza indagati, nel caso di Banca Etruria, hanno riferito fonti giudiziarie.

La notizia arriva dopo che il Tribunale aretino ha dichiarato insolvente la “vecchia” banca, come ha riferito oggi a Reuters una fonte legale. Il tribunale presieduto da Clelia Galantino ha dichiarato lo stato di insolvenza accogliendo il ricorso del commissario liquidatore Giuseppe Santoni.

Banca Etruria è una delle quattro banche (assieme a Banca Marche, Carife e Carichieti) recentemente salvate dal governo, in un’operazione che ha comportato l’azzeramento di bond, secondo le nuove regole europee sulla procedura di risoluzione.

Una fonte giudiziaria aggiunge che “il tribunale ha rigettato l’eccezione di incostituzionalità del decreto del governo [sul salvataggio] che era stata avanzata dalla difesa dell’ultimo presidente di Banca Etruria, Lorenzo Rosi”.

La difesa di Rosi ricorrerà in appello contro la decisione del Tribunale aretino, ha annunciato lui stesso, dicendosi “sereno perché convinto di aver fatto sempre il bene della banca in costante accordo con la Banca d’Italia”.

“Come Nuova Banca Etruria non possiamo che essere soddisfatti per la rapidità con cui si è pronunciato il Tribunale di Arezzo” ha commentato Roberto Bertola, AD di Nuova Banca Etruria. “Era necessario che fosse fatta chiarezza in tempi brevi: atto doveroso verso tutti i soggetti coinvolti del nostro territorio”, ha aggiunto, ricordando che il provvedimento di insolvenza riguarda la vecchia banca.  reuters



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -