Madre e figlio uccisi con una mazza da baseball, arrestato straniero

 

ambulanzaPescara – Ha confessato il duplice omicidio il cittadino ucraino, fermato dalla squadra mobile di Pescara. L’uomo ha spiegato che a scatenare la furia omicida ci sarebbe stata una lite. Per uccidere madre e figlio, entrambi polacchi, avrebbe usato una mazza da baseball e un coltello. Nel pomeriggio, in via Tibullo, carabinieri e polizia hanno trovato in un appartamento i cadaveri di madre e figlio, in una pozza di sangue: 56 anni la donna, 23 il ragazzo.

I soccorritori hanno trovato il giovane già morto. La donna respirava ancora, ma è morta subito dopo. A dare l’allarme è stata una vicina, che ha visto le scale sporche di sangue. Il cittadino ucraino è stato trovato poco distante dal luogo dell’omicidio. L’uomo, che si era nascosto in un cortile di una palazzina, è stato trovato sporco di sangue e portato via dagli investigatori. L’uomo, che ha 26 anni, è ferito alle mani ed è stato portato in ospedale. Rinvenuto a poche centinaia di metri un borsone blu contenente, tra le altre cose, una mazza insanguinata, probabile arma del delitto.    rainews.it


 


TI PIACE IMOLAOGGI?

è on line senza banner pubblicitari, sponsor o click bait
VUOI SOSTENERCI?
Il Tuo contributo è fondamentale, ecco come puoi farlo!

IBAN: IT78H0760105138288212688215
oppure fai una donazione con PayPal



 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -