Norvegia, choc in un campo profughi: Stupro di gruppo su bimbo di 3 anni

 

Teatro della violenza è il Forus Akuttinnkvartering, un centro di accoglienza nella città di Stavanger, dove il 6 gennaio il piccolo avrebbe subito abusi sessuali in un spazio comune.

norvegia

La polizia norvegese, dopo aver ricevuto una soffiata, è sulle tracce delle persone che avrebbere stuprato un bambino di tre anni che avrebbe subito le violenze contemporaneamente da più uomini. Una immagine raccapricciante, che se confermata confermerebbe i problemi di gestione dei centri di accoglienza di tutta Europa.

Il tutto è accaduto in un centro di accoglienza di Stavanger e le violenze sarebbero avvenute il giorno dell’Epifania, il 6 gennaio. “Non abbiamo ancora individuato persone sospette, anche se la paura è che possano essere coinvolte diverse persone – ha detto il commissario di polizia Bjørn Kåre Dahl al quotidiano Stavanger Aftenblad – Stiamo indagando sul caso per scoprire cosa è successo. Se si tratta di ciò che temiamo, uno stupro, allora ci troviamo di fronte a un fatto molto grave. Ma dobbiamo effettuare ulteriori verifiche per avere certezze”.

Il bambino, intanto, è stato trasportato in un primo momento in un ospedale che tratta in particolare io casi di bimbi vittime di abusi sessuali. Nell’ospedale pediatrico Stavanger University Hospital, dove è stato trasferito in un secondo momento, il piccolo è stato interrogato per cercare di carpire tutti i particolari possibili su quanto accaduto. “Abbiamo in campo diverse figure professionali e del materiale biologico è stato già inviato al Norwegian Institute of Public Health per l’analisi del Dna – ha aggiunto Bjørn Kåre Dahl – Al momento le persone che abbiamo interrogato hanno riferito di non aver visto nulla, ma il caso va ispezionato e valutato fino in fondo”.

Il centro di accoglienza ospita 800 richiedenti asilo e immigrati. Le ricerche dei colpevoli continuano, anche se sembrano essersi arenate.  il Giornale


 

ImolaOggi.it è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait. Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215
 

oppure fai una donazione con PayPal





   

 

 

1 Commento per “Norvegia, choc in un campo profughi: Stupro di gruppo su bimbo di 3 anni”

  1. Non ci voglio credere : ma in ogni caso non si vuole capire che con loro esiste un enorme differenza di civiltà : è lo stesso che raccomandare le galline alle volpi! Qui non se ne parli , ma fa meraviglia proprio la Norvegia !

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -