Istat: su 5 mln di stranieri in Italia sono solo 2,3 mln gli occupati

 

Il tasso di disoccupazione degli stranieri nel secondo trimestre del 2014 è salito al 16,1%, rispetto al 9% rilevato nel secondo trimestre del 2008. Lo rileva l’Istat che presenta i principali risultati dell’approfondimento tematico sull’integrazione di stranieri e naturalizzati nel mercato del lavoro, nell’ambito della Rilevazione sulle forze di lavoro, con nuovi contenuti rispetto a quello realizzato nel 2008. I temi dell’approfondimento sono il livello di integrazione nel mercato del lavoro e gli eventuali ostacoli incontrati.

Nel secondo trimestre 2014 gli stranieri rappresentano l’8,6% della popolazione residente di 15-74 anni, i naturalizzati italiani l’1,3%.

La ricerca di un lavoro è il motivo della migrazione in Italia solo per il 57% degli stranieri nati all’estero“. Seguono ragioni legate ad aspetti familiari (39%), che rappresentano la spinta principale tra le donne. Lo rileva l’Istat, aggiornando i dati al secondo trimestre del 2014.

La stima degli occupati stranieri di 15-74 anni è di 2 milioni 310 mila, fa sapere sempre l’Istituto di statistica. (ANSA).

A fine agosto 2015 Eurostat ha pubblicato i dati relativi alla popolazione straniera:  Gli stranieri residenti in Italia sono l’8,1% della popolazione totale, 4.9 milioni. Di questi circa 3.5 milioni sono extra-comunitari, mentre sono circa 1,4 milioni i cittadini comunitari.

 


 

ImolaOggi.it è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait. Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215
oppure fai una donazione con PayPal





   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -