Orrore nel Casertano: due algerini danno fuoco a una donna

fuoco-donna

Donna data alle fiamme in un appartamento di San Felice a Cancello, frazione Talanico, nel Casertano, da due algerini, il compagno e un amico. I carabinieri hanno salvato la donna, che ha ustioni sul 60% del corpo, intervenendo dietro segnalazione di un vicino e arrestato in flagranza di reato Cherif Ali Fakir, 47 anni, e Rachid Sais Bach, suo coetaneo senza fissa dimora, entrambi clandestini, ritenuti responsabili di tentato omicidio in concorso.

La vittima, una 38enne di origine kazaka, sarebbe la compagna di Fakir. I due uomini le avrebbero gettato addosso dell’alcol etilico e appiccato le fiamme con un accendino. I militari dell’Arma, intervenuti dopo una chiamata al 112, hanno fatto irruzione nell’abitazione e li hanno trovati mentre osservavano la donna che, stesa sul letto, era avvolta dalle fiamme. Dopo una breve colluttazione, i carabinieri sono riusciti a bloccarli, hanno spento le fiamme e chiamato il 118. Il sopralluogo ha permesso di recuperare la bottiglia con il liquido infiammabile e un accendino.

Dai primi accertamenti risulterebbe che il movente sia riconducibile a una lite tra Fakir e la compagna. La vittima e’ al centro grandi ustioni dell’ospedale Cardarelli di Napoli con il 60% del corpo lesionato ed e’ ricoverata in prognosi riservata, in pericolo di vita. agi



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -