Orrore nel Casertano: due algerini danno fuoco a una donna

fuoco-donna

Donna data alle fiamme in un appartamento di San Felice a Cancello, frazione Talanico, nel Casertano, da due algerini, il compagno e un amico. I carabinieri hanno salvato la donna, che ha ustioni sul 60% del corpo, intervenendo dietro segnalazione di un vicino e arrestato in flagranza di reato Cherif Ali Fakir, 47 anni, e Rachid Sais Bach, suo coetaneo senza fissa dimora, entrambi clandestini, ritenuti responsabili di tentato omicidio in concorso.

La vittima, una 38enne di origine kazaka, sarebbe la compagna di Fakir. I due uomini le avrebbero gettato addosso dell’alcol etilico e appiccato le fiamme con un accendino. I militari dell’Arma, intervenuti dopo una chiamata al 112, hanno fatto irruzione nell’abitazione e li hanno trovati mentre osservavano la donna che, stesa sul letto, era avvolta dalle fiamme. Dopo una breve colluttazione, i carabinieri sono riusciti a bloccarli, hanno spento le fiamme e chiamato il 118. Il sopralluogo ha permesso di recuperare la bottiglia con il liquido infiammabile e un accendino.

Dai primi accertamenti risulterebbe che il movente sia riconducibile a una lite tra Fakir e la compagna. La vittima e’ al centro grandi ustioni dell’ospedale Cardarelli di Napoli con il 60% del corpo lesionato ed e’ ricoverata in prognosi riservata, in pericolo di vita. agi



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -