Caro preside grillino ‘Tu scendi dalle stelle’? I Genitori ritirino i figli dalla scuola!

natale03

di Armando Manocchia  @mail

I genitori di buon senso, non preparino solo una lettera di protesta contro il dirigente scolastico reggente che, arbitrariamente e incostituzionalmente, ha rimosso il crocifisso dalle aule e poi ha anche cancellato il Concerto di Natale. I genitori di buon senso dovrebbero protestare efficacemente - finché il preside non si dimette o non venga allontanato -  ritirando i loro figli dall’Istituto comprensivo Garofani di Rozzano (Milano) dove è preside l’inadeguato Marco Parma, un dirigente scolastico politicizzato, già candidato sindaco per la lista civica ‘Aria pulita’ e per il M5S a Rozzano, che ha vietato agli alunni (scuole dell’infanzia, primaria e secondaria) il Crocifisso e cancellato la ‘Festa musicale di Natale‘.

Per capire, per assumere consapevolezza e considerare a chi consegnate i vostri figli la mattina e per sapere che cosa possano apprendere con un dirigente scolastico tale, basta leggere come la pensa questo dhimmi sulla via della conversione all’islam, un grillino ‘laicista’ che dovrebbe tornare a scuola proprio per capire cosa vuol dire laicità, che ha avuto l’indecenza di dire: “Rispettare la sensibilità delle persone che appartengono ad altre religioni non è un passo indietro” (giusto? Con la differenza che sono proprio le altre religioni o sedicenti tali, che devono rispettare quella maggioritaria del Paese che li ha ospitati).

natale02

“Anzi – ha detto il pavido aggravando la sua posizione – se noi avessimo organizzato un concerto a base di canti religiosi dopo quello che è accaduto (si riferisce a Parigi) certo qualcuno avrebbe poturo interpretarlo come una provocazione, forse anche pericolosa“ .

Ma questo diversamente tollerante, non considera provocazione proprio quello che egli stesso ha fatto? (Evidentemente è un vizio di movimento, non ci arrivano).

Per questo sedicente preside sono pericolose le canzoni di Natale come Adeste fideles, un canto natalizio trascritto da un tema popolare irlandese nel 1743-1744 per un coro cattolico di Douai, una cittadina nel nord della Francia, a quel tempo importante centro cattolico di riferimento e rifugio per i cattolici perseguitati dai protestanti nelle Isole britanniche. Questo è il testo. Giudicate voi:

« Venite Fedeli, lieti trionfanti, venite, venite a Betlemme.
Nasce per noi Cristo Salvatore.
Venite adoriamo, venite adoriamo,
venite adoriamo, il Signore Gesù.
La luce del mondo brilla in una grotta:
la fede ci guida a Betlemme.
Nasce per noi Cristo Salvatore.
Venite adoriamo, venite adoriamo,
venite adoriamo, il Signore Gesù.
La notte risplende,
tutto il mondo attende:
seguiamo i pastori a Betlemme.
Nasce per noi Cristo Salvatore.
Venite adoriamo, venite adoriamo,
venite adoriamo, il Signore Gesù.
Il Figlio di Dio, Re dell’universo,
si è fatto bambino a Betlemme.
Nasce per noi Cristo Salvatore.
Venite adoriamo, venite adoriamo,
venite adoriamo, il Signore Gesù.
Sia gloria nei cieli, pace sulla terra
un angelo annuncia a Betlemme.
Nasce per noi Cristo Salvatore.
Venite adoriamo, venite adoriamo,
venite adoriamo, il Signore Gesù. »

presepe

E che dire di “Tu scendi dalle stelle”? Questo si che è pericoloso! Un canto natalizio composto nel dicembre 1754 a Nola (NA), dal napoletano sant’Alfonso Maria de’ Liguori, derivato come versione in italiano dall’originale ‘Quanno nascette Ninno’. Il motivo, scritto in 6/8, è uno tra i più famosi canti natalizi italiani.

Tu scendi dalle stelle, o Re del Cielo,
e vieni in una grotta, al freddo al gelo.
O bambino, mio divino io ti vedo qui a tremar,
o Dio beato
Ahi, quanto ti costò l’avermi amato!
A te, che sei del mondo il Creatore,
mancano panni e fuoco, o mio Signore!
Caro eletto pargoletto,
quanto questa povertà più m’innamora!
Giacché ti fece amor, povero ancora!

Cari grullini, come ha ben detto Giuseppe Palma in questo articolo>>>>  GESU’ NON HA MAI UCCISO NESSUNO. ED E’ IN CROCE! LASCIATECI IN PACE! E smettetela con questa storia che lo Stato è laico! Se resuscitasse Cavour vi prenderebbe a calci! La laicità nulla ha a che vedere con le tradizioni di un Paese, che hanno la stessa importanza della laicità! Entrambe sono un valore. E l’una non esclude l’altra!

L’Italia ha una tradizione cristiana. In Italia è nata la Chiesa e in Italia c’è la sede del papato. In Italia c’è il maggior numero di opere d’arte che raffigurano o simboleggiano la cristianità. In Italia c’è la Sindone, in Italia ci sono i chiodi della Croce, in Italia c’è il Papa… in Italia siamo cristiani.

Ciò detto, se nelle scuole o nei Tribunali v’è posto il Crocifisso e nelle scuole elementari si prepara il presepe o si canta Adeste fideles, ciò non può – e non deve – urtare nessuno di religione diversa dalla nostra. E se anche così fosse, cioè se anche qualcuno si sentisse “offeso”, deve sapere che in Italia è così da millenni… per cui è bene che accetti le nostre tradizioni e la nostra cultura. Diversamente, valuti la possibilità di andare altrove… l’accoglienza è un conto, farci “imporre” le “sensibilità” altrui è un altro!

ARMANDO MANOCCHIA



   

 

 

4 Commenti per “Caro preside grillino ‘Tu scendi dalle stelle’? I Genitori ritirino i figli dalla scuola!”

  1. Sono un non credente e sono anche un grillino ma non posso non condividere tutto quello che è stato detto in questo articolo

  2. Ancora una volta ben detto, sia al Signor Palma e al Direttore Manocchia, i Grillini predicano bene e razzolano male, quello che ha fatto il Preside della scuola di quei bambini, di cui io mi immedesimo, e penso tutti noi quando eravamo bambini non si aspettava altro che veniva il Santo Natale con l’albero e il presepe, chi andavano a prendere le pigne sotto i pini, chi andavano a raccogliere il muschio era una vera festa gioiosa anche perché c’era la letterina di Natale sotto i piatti dei genitori, c’erano i regali, i giocattoli anche se era piccolo ma era sempre il regalo del Santo Natale, oggi di punto in bianco arriva un pirla qualsiasi e annulla oltre trecento anni della nostra storia cattolica, questo preside dovrebbe essere cacciato insieme anche a chi si oppone di festeggiare il Santo Natale e rimettere immediatamente i crocifissi al suo posto e chi non li vuole vedere guardi da un altra parte oppure se ne tornino ai loro paesi di origine, perché non possono dettarci le loro leggi e le loro usanze, ma colgo l’occasione di dire: LA MINISTRA DELLA SCUOLA DOVE STA? STA PER CASO IN VACANZE ALL’ESTERO PUÒ DARSI CHE NON SAPPIA QUELLO CHE STA SUCCEDENDO, QUESTO DEVE ESSERE CACCIATO PERCHÉ PERICOLOSO, SIA PER I BAMBINI CHE FREQUENTANO LA SCUOLA E ANCHE PER I GENITORI, PERCHÉ SE TROVA UN TIPO UN PO CALDO SI GIOCA LA LIBERTÀ PER UN Cxxxxxxe di………!!!!!!!!!!!!!!!!!

  3. In ogni Stato chi entra deve rispettare la legge che trova solo da noi ci pieghiamo a 90 gradi e offriamo il posteriore! Per paura forse? Cacciamo fuori gli attributi e difendiamo la nostra cultura, perché di questo si tratta! Se ai musulmani non sta bene il crocifisso non lo guardino e se non piacciono i nostri canti, si tappino le orecchie! E tutti quelli che non sono d’accordo con quello che è il mio pensiero sono liberi di trasferirsi in un paese musulmano poi vedono come funzionano le leggi!

  4. Pero’ anche Babbo Natale non e’ cristiano

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -