Torino: immigrati bruciano centro di accoglienza, 5 moduli distrutti

 

TORINO, 15 NOV – Cinque moduli abitativi sono stati bruciati, nella tarda serata di ieri, nel Centro di identificazione e di espulsione (Cie) di Torino. L’intervento di vigili del fuoco e forze dell’ordine ha evitato feriti, ma i moduli sono ora inagibili.

Due tunisini di 33 e 42 anni presenti nel Cie sono stati arrestati per danneggiamento, resistenza, violenza e minacce a pubblico ufficiale. La protesta mentre una ventina di antagonisti lanciava all’interno della struttura petardi e a fuochi d’artificio. (ANSA)



   

 

 

1 Commento per “Torino: immigrati bruciano centro di accoglienza, 5 moduli distrutti”

  1. I cretini dicono che con questa gente bisogna dialogare, ed ecco i risultati dell’accoglienza questi per prima cosa sono CLANDESTINI e non immigrati, quindi vorrei sapere cosa aspettano sia Alfano che Renzi all’espulsione di questa gentaglia, anche perché oltre al mantenimento ci tocca pagare a noi cittadini i danni che fanno e hanno fatto, oppure vi fanno comodo per qualche scopo ben preciso? altrimenti non si spiega il vostro atteggiamento menefreghista di questa gentaglia che delinquono ogni giorno.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -