Lega a Bologna: 5 poliziotti feriti, due antagonisti arrestati

La manifestazione della Lega nord a Bologna è iniziata ancora prima che il leader del Carroccio, Matteo Salvini, salisse sul palco in Piazza Maggiore, con un faccia a faccia tra antagonisti e forze di polizia, che ha lasciato a terra cinque poliziotti feriti. Due i manifestanti finiti in manette.

bologna04

SCONTRI IN VIA STALINGRADO. Gli antagonisti hanno cercato di forzare il cordone di agenti e militari schierati in tenuta antisommossa sul ponte di via Stalingrado, dove circa 1500 persone manifestavano contro la Lega. Nel frattempo un altro gruppo partito da piazza XX Settembre è arrivato nei pressi del ponte e la situazione si è fatta più tesa. Alcuni esponenti dei centri sociali hanno lanciato molotov e bottiglie contro le forze dell’ordine

LANCIO DI UOVA IN PIAZZA MAGGIORE. In Piazza Maggiore, poco dopo l’arrivo di Umberto Bossi e di Silvio Berlusconi, un gruppo di antagonisti ha lanciato delle uova in direzione del palco. All’angolo con via Orefici un gruppo di poliziotti e carabinieri in tenuta antisommossa ha caricato alcuni antagonisti che si stavano contrapponendo a distanza a un gruppo di giovani leghisti. Quando un ragazzo dei centri sociali si è avvicinato troppo agli scudi, le forze dell’ordine hanno iniziato a manganellare i manifestanti respingendoli di alcuni metri e obbligandoli ad arretrare. Dall’altra parte, anche i giovani padani sono stati obbligati a fare alcuni metri indietro verso la piazza.

INCENDIO A CENTRALINA FS. Gli scontri di oggi sono stati preceduti da un incendio doloso che nella notte ha coinvolto i cavi di trasmissione dati per la gestione del traffico ferroviario, in prossimità del nodo di Bologna. Interessate le linee da e per Milano e Verona. L’incendio ha causato rallentamenti e ritardi nella circolazione dei treni e le Ferrovie dello Stato hanno previsto soluzioni alternative per i collegamenti con Milano. (LaPresse)



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -