UE: 10 milioni di euro alla Slovenia per accogliere i migranti

La Commissione europea ha approvato 10,17 milioni di euro di fondi di emergenza per aiutare la Slovenia ad affrontare l’enorme e improvviso afflusso di migranti arrivati nel Paese da metà ottobre. Lo ha annunciato l’ufficio di rappresentanza della Commissione europea in Slovenia spiegando che la cifra sarà utilizzata per contribuire a finanziare la polizia di confine con la Croazia, a migliorare l’accoglienza per i richiedenti asilo e aumentare la capienza fino a 7.500 posti.

Parte del denaro sarà utilizzata anche per coprire il costo dei poliziotti provenienti da altri Paesi dell’Unione europea che stanno aiutando la polizia slovena.entinaia di migliaia di migranti, molti dei quali in fuga dalla guerra civile in Siria, hanno intrapreso la rotta dei Balcani dalla Grecia verso l’Europa occidentale. Un flusso che ha messo grande pressione sulle finanze e sulle infrastrutture dei Paesi di transito, soprattutto quelli dell’ex-Jugoslavia come Macedonia, Serbia, Croazia e Slovenia.

Gli arrivi in Slovenia sono aumentati da quando l’Ungheria ha chiuso la frontiera meridionale ai migranti, il 16 ottobre scorso, deviando il flusso di più di 150mila persone verso ovest. La Slovenia, con una popolazione di soli 2 milioni di abitanti, ha fatto sapere di non avere le risorse per far fronte a un grande afflusso del genere. Il ministro dell’Interno Vesna Gyorkos Znidar il mese scorso ha dichiarato che il costo per accogliere i migranti era salito a 770mila euro al giorno. Fonte Reuters – Traduzione LaPresse

immigrazione



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -