Uccide la moglie a coltellate davanti ai figli di 2, 3 e 4 anni. Marocchino arrestato

 

Al termine dell’ennesimo litigio ha ucciso la moglie a coltellate, davanti ai tre figlioletti per poi chiamare in lacrime i carabinieri e confessare l’omicidio: l’uomo, un 35enne marocchino operaio edile e’ stato arrestato ieri notte a Cesena in un appartamento nel centro citta’, concesso dal Comune alle famiglie con particolari disagi economici.

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori la coppia era praticamente separata in casa. Il marito, spesso fuori per lavoro, a volte si fermava a dormire nella casa dove vivevano la moglie connazionale 35enne, addetta alle pulizie, ed i tre figli di due, tre e quattro anni.

Nella serata di ieri, intorno alle 22.30, l’ennessima discussione. Secondo la versione dell’omicida (ancora da verificare compiutamente dai carabinieri), la moglie si era puntata addosso un coltello minacciando di uccidersi se il marito fosse andato via di casa.
Una volta strappato il coltello dalle mani della donna, il reo-confesso in un raptus ha colpito la vittima con tre fendenti alla schiena. La donna e’ morta prima dell’arrivo del personale sanitario. L’uomo, bloccato subito dai militari dell’Arma, e’ stato arrestato per omicidio volontario. agi



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -