Gestione rifiuti, UE: procedura d’infrazione contro l’Italia

 

La Commissione Ue ha aperto una procedura d’infrazione contro l’Italia per la mancata revisione dei piani di gestione dei rifiuti, prevista ogni sei anni dalla direttiva 2008/98.

Per il territorio italiano sono le Regioni a dover provvedere. Bruxelles, che ha inviato una lettera di messa in mora oltre all’Italia anche a numerosi altri stati membri, ha verificato l’attività di aggiornamento, riscontrando inadempienze per tutte le Regioni e Province autonome italiane ad eccezione di Lazio, messosi in regola nel 2012, Marche, regolarizzatesi nel corso di quest’anno, Puglia e Umbria, non ancora in ordine ma che hanno tempo sino a fine anno per farlo. (ansa Europa)

Del Debbio: la UE che multa i Paesi in difficoltà è una baracca di deficienti



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -