Germania, protesta dei falsi profughi: “dateci le case o torniamo in Siria”

 

 

Situazione folle a Markersdorf, in Germania

La città ha drciso di ospitare 60 richiedenti asilo nella palestra  in via Dittersdorfer nel pomeriggio, ma alcuni presunti profughi hanno inscenato una protesta e si sono rifiutati di entrare nella sala.

Uno dei cosiddetti rifugiati ha detto chiaramente: “Qui non è abbastanza comodo, questa è solo una palestra!”

Per i sedicenti profughi provenienti da Siria, Iraq e Afghanistan, il posto non è abbastanza buono. L’Interprete Atta Nassar ha tradotto le lamentele: «La gente è testarda, vogliono assolutamente delle case.”

L’umore tra i rifugiati è diventato più aggressivo. Alcuni hanno detto a voce alta, che volevano lasciare la Germania ed hanno chiesto subito un autobus per l’Austria. “Meglio tornare in Siria che restare qui”, hanno detto.



   

 

 

1 Commento per “Germania, protesta dei falsi profughi: “dateci le case o torniamo in Siria””

  1. Calci nel sedere e rispedire nei suoi paesi che già hanno rotto i marroni, qui c’è gente che e alla fame e miseria e questi ci fanno pure gli scoppicchi .

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -