Imola, fermate due ladre professioniste: tra la refurtiva anche veleno per topi

 

Imola – I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Imola hanno denunciato una 31enne di San Lazzaro di Savena e una 40enne di Bologna per concorso in furto e ricettazione. Alle ore 12:15 di giovedì, la Centrale Operativa del 112 è stata informata che qualche minuto prima due donne avevano perpetrato un furto ai danni del Discount DPiù di Castel Bolognese e si erano dileguate a bordo di una Fiat Panda di colore scuro.

Intercettata l’auto lungo la via Emilia in direzione di Bologna, con la 31enne al volante e la 40enne seduta di fianco, i carabinieri hanno accertato che si trattava di due “facce note” alle forze dell’ordine per precedenti di polizia a seguito di reati contro il patrimonio. I militari hanno ispezionato il veicolo e all’interno di due borsoni appoggiati sui sedili posteriori hanno trovato dei generi alimentari, molti prodotti per uso domestico, alcuni capi d’abbigliamento, dei giocattoli per bambini e quattro confezioni di veleno per topi.

Ulteriori approfondimenti investigativi hanno rilevato che la merce non proveniva soltanto da Castel Bolognese, ma una parte era stata rubata anche ai supermercati “Tigotà”, Idexe’ e Tezenis di Faenza, per un valore totale di alcune centinaia di euro. La refurtiva è stata restituita ai legittimi proprietari.

La 39enne era già stata fermata a gennaio scroso e risulta gravata da numerosi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio e la persona, in particolare le truffe agli anziani e del furto commesso con una complice l’11 febbraio 2014 presso la “Gioielleria Nerini”, in via Giacomo Matteotti di Castel San Pietro Terme.

bolognatoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -