Terrorismo, Pinotti: Isis pericolo concreto da non sottovalutare

“L’Isis è un pericolo concreto e non vorrei che lo si stesse sottovalutando”. Lo dice, in una intervista a Il Mattino, la ministra della Difesa Roberta Pinotti, che interviene anche sull’ipotesi di una missione militare italiana.

“Il ricorso alla forza per me -spiega Pinotti- rappresenta l’ultima ipotesi. Tra l’altro, l’Italia è un Paese che ha un rapporto storicamente difficile con i temi legati alla difesa. Io spero tanto che non sia necessaria una missione col rischio di costi umani, ma potrei trovarmi costretta a doverlo fare e, in quel caso, dovremmo essere bravi a spiegarlo all’opinione pubblica. Se qualcuno attacca i tuoi confini, è più semplice far comprendere la necessità di difenderti, ma come si fa a voltarsi dall’altra parte di fronte a situazioni come quella delle 5-6mila schiave del sesso, spesso poco più che bambine,imprigionate in Kurdistan dagli estremisti?”.

Tra le principali questioni sul tappeto c’è la Libia. “Il primo passo -rileva Pinotti- deve essere un governo libico di unità nazionale che poi venga riconosciuto dalla comunità internazionale. Tre giorni fa ho incontrato Bernardino Leòn, l’inviato speciale dell’Onu per la Libia, col quale ho parlato proprio di questa urgenza. E lui -conclude il ministro- mi ha ribadito il suo ottimismo”.

Adnkronos



   

 

 

1 Commento per “Terrorismo, Pinotti: Isis pericolo concreto da non sottovalutare”

  1. Nel PD siete in netto ritardo a capire quello che sta succedendo, ma se lo avreste capito veramente non ci si comporterebbe come i suoi colleghi, sono anni che lo stiamo dicendo e ripetendo ma voi state facendo finta di non sapere anche Alfanno disse che era tutto sotto controllo ma di che, se non sappiamo quanti clandestini sono entrati, chi sono di che nazionalità sono, che sono venuti a fare, non rispondetemi che scappano dalla guerra che mi sono proprio rotto a sentir ca22ate da Renzi e Alfanno e tutti voi del PD dove sono quelli fuggiti dai centri di accoglienza cosa fanno? vuole che glie lo dica io? ebbene,rubano, spacciano senza paura addirittura anche all’interno della questura prendeva le prenotazioni, per non parlare che le donne non possono uscire di casa in pieno giorno nelle città vengono picchiate e violentate tutti i giorni e voi Governanti che dite e che fate assolutamente nulla, anzi rincarate le dosi con nuovi sbarchi e nuovi possibili terroristi e delinquenti in giro sulla nostra Nazione che purtroppo vi state vendendo, però ricordate che l’acqua che non è piovuta sta in cielo prima o poi deve scendere quest’acqua e allora arriverà il castigo di Dio e ce ne sara per tutti tanta acqua, tempo al tempo.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -