Il Pentagono autorizza i militari a sparare sui giornalisti

Il Dipartimento alla Difesa USA ha equiparato i giornalisti ai combattenti armati ed ha autorizzato ad aprire il fuoco su di loro. La ragione di questa sconcertante modifica è che, secondo gli analisti militari, il nemico può agire nelle vesti di giornalista per essere “intoccabile”.

 

usa

Il Pentagono ha pubblicato un documento di 1176 pagine,”Manuale del Dipartimento della Difesa sulle regole di ingaggio della guerra” 1176 pagine, in cui sono stati introdotti alcuni emendamenti, uno dei quali consente di aprire il fuoco sui giornalisti nelle zone di conflitto.

Nel manuale si indica che “nella maggior parte dei casi i giornalisti sono civili. Ma possono anche essere membri delle forze armate, autorizzati ad accompagnare le truppe o partecipanti non privilegiati del conflitto.”

Quest’ultimo termine ha sostituito la definizione comunemente usata di “combattenti nemici illegali”. Vale la pena notare che alcuni dei difensori dei diritti umani statunitensi hanno ritenuto questa formulazione molto strana ed anche provocatoria.

Il portavoce del Pentagono, il colonnello Joseph Sauers, ha detto che il manuale stesso non dovrebbe essere considerato come una nuova legge, ma un frammento che riflette i rappresentanti dei media solo in alcuni casi.

it.sputniknews.com



   

 

 

1 Commento per “Il Pentagono autorizza i militari a sparare sui giornalisti”

  1. Andrea Trentini

    Cosi’ possono sparare a chi vogliono, coprire cio’ che a loro NON coviene ed eventualmente scusarsi…DOPO!!!!!!!!!! Ma bravi sti americani!!!! Ovviamente in nome della liberta’ e la democrazia!!!!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -