Orrore a Milano, donna decapitata in casa: arrestato sudamericano

ambulanza

 

Una donna italiana morta, decapitata. La sua testa gettata in cortile. E’ il bilancio di una notte di follia omicida in una casa popolare a Milano. Sul posto, nella periferia est della città, a condurre i rilievi scientifici i carabinieri, che il breve tempo hanno risolto il giallo. Il delitto, avvenuto in via Giovanni Antonio Amadeo, sarebbe stato compiuto da un giovane transessuale sudamericano, feritosi a una mano durante l’omicidio

La vittima, orrendamente mutilata, è una 52enne italiana, il cui corpo è stato trovato in un appartamento, mentre la testa nel cortile interno del palazzo La persona arrestata, è un ecuadoregno di 20 anni, che presenta una ferita da taglio a una mano, probabilmente procurata nel compiere il delitto. E’ stato trasportato al Policlinico in codice giallo, dapprima piantonato dai militari e poi arrestato.

La donna uccisa viveva nell’appartamento in via Amadeo. Anche il sudamericano la scorsa notte si trovava con lei ma al momento non è chiaro se i due convivessero. All’origine dell’omicidio una furibonda lite. tgcom24

Milano, gang di latinos: «A caccia con il machete. Stiamo avvolgendo la Lombardia in un inferno»



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -