Palermo: brasiliano accoltella madre e sorella

 

Un cittadino brasiliano di 23 anni è stato arrestato dalla Polizia di Palermo accusato di lesioni gravi nei confronti della madre e della sorella. L’aggressione, a colpi di coltello da cucina, è avvenuta all’interno di un’abitazione in via Brunetto Latini, dove il nucleo familiare viveva da qualche tempo.

Gli agenti, durante un pattugliamento in zona centrale, si sono visti tagliare la strada da due donne, scalze, trafelate ed insanguinate, uscite velocemente da uno stabile. A breve distanza dalle due c’era l’inseguitore, a sua volta insanguinato. Gli agenti hanno bloccato l’uomo e solo dopo averlo immobilizzato ed ammanettato, sono riusciti ad entrare in contatto con le due fuggitive, letteralmente terrorizzate.

Le due vittime hanno raccontato di essere, rispettivamente, madre e sorella dell’aggressore che le avrebbe accoltellate senza un motivo. L’uomo in realtà aveva attraversato una recente grave crisi depressiva che aveva prodotto soltanto stranezze e gesti inconsulti, mai gravi.

La Polizia ha rinvenuto il coltello con il quale l’aggressore aveva portato fendenti al collo ed al viso della madre ed alle mani della sorella. Entrambe le donne sono state trasferite presso il reparto di chirurgia plastica di un nosocomio cittadino, dove le ferite sono state suturate e stilate prognosi, rispettivamente di 21 e 15 giorni, per madre e sorella. tiscali



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -