Bergamo, 19enne marocchina uccisa a coltellate: arrestato il marito

Bergamo, 19enne uccisa in strada: arrestati il marito e la sua amante, una 16enne
La vittima, di origine marocchina, è stata colpita con diverse coltellate. Il movente del delitto è passionale: la ragazzina 16enne è l’amante dell’uomo

marocchina-uccisa

 

Una 19enne disabile di origine marocchina, Sara El Omri, è stata uccisa a coltellate lungo la pista ciclopedonale che costeggia il fiume Serio, all’altezza di Albino (Bergamo). Per il delitto sono stati arrestati il marito, il 25enne  A.E.G., senza fissa dimora e clandestino, e una 16enne svizzera. Entrambi sono accusati di omicidio volontario in concorso. Gli inquirenti hanno riferito che il movente è di tipo passionale

Dalle indagini è infatti emerso che la minorenne è l’amante del marocchino, dal quale la ragazzina aspetta un figlio. Per questo l’uomo, già noto alle forze dell’ordine per vari reati, aveva lasciato la moglie 19enne. Ma lei non aveva mai accettato la fine della relazione. Da qui è scaturita la lite, con il successivo accoltellamento di Sara El Omri.

La prima a essere fermata è stata la 16enne, trovata sul greto del vicino fiume; qualche ora più tardi è stato bloccato anche il marito della vittima: nascosto all’interno di un’azienda, a circa due chilometri dal luogo del delitto, si era piazzato sopra il telone di un furgone. Per l’omicidio i due hanno utilizzato due coltelli, già sequestrati dai carabinieri. tgcom24



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -