UE all’Italia: i correntisti DEVONO partecipare al salvataggio delle banche

Condividi

 

banche

La UE impone il prelievo forzoso per salvare le banche. La Commissione Ue ha lanciato la seconda fase della procedura d’infrazione contro l’Italia, cioè il parere motivato, perchè non ha ancora recepito la direttiva sul meccanismo di risoluzione delle banche (BRRD). La direttiva, che fissa le regole del cosiddetto ‘bail in’, cioè la partecipazione dei privati al salvataggio, sarebbe dovuta entrare nella legislazione nazionale entro il 31 dicembre 2014.

Se non lo sarà entro due mesi, l’Italia potrebbe essere deferita alla Corte di Giustizia. (ANSA).

Banche, l’intero sistema finanziario transatlantico è un’industria criminale

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -