Banche, l’intero sistema finanziario transatlantico è un’industria criminale

Sul N.9, l’agenzia Eir torna su un argomento di grande interesse riguardante le attività dell’HSBC che giustamente definisce illegali: “Le rivelazioni sulle attività illegali dell’HSBC, la banca storica del commercio dell’oppio, hanno attirato l’attenzione su un’altra “talpa”, Stephanie Gibaud, ex capo del protocollo alla UBS in Francia.

banche

 

In una serie di interviste, la Gibaud ha ricordato che “centinaia di banche” fanno esattamente ciò per cui l’HSBC è stata presa con le mani nel sacco, e cioè creare migliaia di conti invisibili per permettere agli intestatari di evadere le tasse nel loro paese. Per non parlare del riciclaggio del denaro delle mafie della droga, della vendita deliberata di titoli tossici e della manipolazione dei tassi d’interesse. Non si tratta dell’attività marginale di qualche banca, ma del loro business principale. L’intero sistema finanziario transatlantico è un’industria criminale, il motivo per cui Lyndon LaRouche sostiene che l’unica soluzione sia di scorporarlo (legge Glass-Steagall) e chiudere Wall Street e la City di Londra.

ISIS usa 19mila conti correnti nelle banche Ubs e Hsbc. E Obama lo sa dal 2008

Come abbiamo riferito la scorsa settimana, le rivelazioni sull’HSBC hanno causato “una tempesta nel Regno Unito”, secondo la BBC. Infatti, benché le autorità – Her Majesty’s Revenue and Customs (HMRC) – fossero informate della massiccia attività di evasione fiscale di HSBC sin dal 2010, dei millecento nomi di titolari di conti illegali, solo uno è stato perseguito. Inoltre, quando l’amministratore delegato di HSBC Stephen Green stava per essere nominato ministro del Commercio nel 2010, l’HRMC ha mancato di informare il governo dei possibili reati penali compiuti dalla sua banca.

Similmente, negli USA la persona che Obama ha nominato ministro della Giustizia, Loretta Lynch, è la stessa che l’ha fatta passare liscia all’HSBC nel 2012, comminandole una semplice multa e niente conseguenze penali.

La Gibaud ha anche spiegato che dopo il crac del 2008, le banche hanno spostato il raggio delle attività criminali sui paesi dei BRICS e su altri mercati emergenti. Bersagli particolari sono l’India, l’Argentina e la Nigeria. L’Argentina ha reagito come si deve. La sede di HSBC è stata perquisita, sono state imposte multe per il riciclaggio di denaro ed è stato chiesto il rimpatrio dei capitali depositati illegalmente all’estero.



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -