Neolingua anche all’OMS: vietati “suina” o “spagnola”, politicamente scorretti

oms

A Ginevra, quartier generale dell’Organizzazione Mondiale della Sanita’, sembrano avere una bizzarra idea delle loro priorita’. L’agenzia Onu, che ha come missione la salvaguardia della salute dell’uomo, la stessa Oms che sottovaluto’ platealmente l’epidemia di ebola che ha ucciso oltre 10.000 persone, ha deciso di cambiare i nomi storici attribuiti nel corso dei decenni ad alcune malattie perche’ “politicamente scorretti”.

Secondo quanto rivela il britannico Mail on Sunday ha deciso di vietare aggettivazioni come “suina” per la febbre o “aviaria” per l’influenza per impedire che le specie animali citate possano essere vittime di massacri non necessari. . Lo stesso vale per la “spagnola”, dal nome dell’influenza che uccise tra 50 e 100 milioni di persone nel mondo tra il 1918 ed il 1920 e la rosolia. Questa malattia esantematica, che, in italiano non presenta alcun problema, in inglese e’ tradotta “german measles”, e questo, ironizza il Mail ma non l’Oms, potrebbe offendere i tedeschi. (AGI) .



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -