Rom: altri sgomberi di ”finti poveri” a Roma, staccate utenze abusive

Rom-ricchi

 

E’ in corso un altro intervento della polizia municipale di Roma al campo rom di Castel Romano, dove circa 30 vigili sono impegnati assieme a Carabinieri, Polizia, e Guardia Forestale per effettuare gli sgomberi di ulteriori nuclei familiari “non bisognosi”, con conti correnti a di migliaia di euro, e per garantire l’ordine.

L’operazione e’ partita questa mattina alle 7.30: le forze dell’ordine hanno atteso che gli scuolabus (almeno 6) portassero a scuola i bambini, che invece poi sono rimasti al campo; e non e’ la prima volta – fa notare la Polizia locale di Roma Capitale – che durante queste fasi di sgombero i bambini e le donne, dedite alla mendicita’ giornaliera in citta’ e nelle metropolitane, rimangono al campo.

Saranno circa 30 le persone da allontanare, che vivono in diversi nuclei abitativi considerati a rischio dagli agenti in quanto vicini alla parte del campo dove altri container sono stati dati alle fiamme due notti fa. I vigili si occuperanno delle operazioni di sgombero e delle successive operazioni di conservazione: infatti nelle unita’ abitative verranno staccate le utenze utilizzate indebitamente, come acqua e luce, e verranno apposti i sigilli.
Successivamente i container potranno essere definitivamente asportati dal campo e distrutti oppure assegnati a nuclei familiari con reale bisogno di alloggio. (AGI) .



   

 

 

1 Commento per “Rom: altri sgomberi di ”finti poveri” a Roma, staccate utenze abusive”

  1. Io ero Bambino . Bei tempi quando ai prepotenti gli venica “lisciato upelo” .!!!

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -