Francois Crepeau (ONU): bisogna accogliere un milione di rifugiati siriani

campi

 

“Un milione di rifugiati dalla Siria dovrà essere accolto dai Paesi ricchi nei prossimi cinque anni per fermare i naufragi nel Mediterraneo”. Lo ha detto al Guardian il relatore speciale Onu, Francois Crepeau. ”L’inattività dell’Europa sta in realtà creando il mercato per i trafficanti (di essere umani, ndr)”, ha aggiunto.

E’ falso! Stanno trasformando il mondo in una trottola di rifugiati, una marea di disperati che si sposta continuamente in cerca di pace. E la Boldrini ci ha detto apertamente che peggiorerà, perché così è deciso.

Ovviamente il “relatore speciale” non spiega per quale ragione un milione di persone debba essere costretto a lasciare la sua terra. Non spiega per quale ragione il carrozzone ONU, che costa miliardi alla comunità mondiale, non si impegni per mettere a tacere le armi una volta per tutte in tutto il mondo.

Francois Crepeau inoltre è la persona che ha dichiarato: proseguire Mare Nostrum, in Europa serve manodopera a bassa qualifica

Ma chi sono i veri trafficanti?  Operazione Mare Nostrum: l’ONU paga clandestini per venire in Italia

Immigrati: trafficanti reclutano clienti nei campi profughi, chiedono 2000 euro a persona

I trafficanti di uomini che organizzano i viaggi dei profughi che tentano di raggiungere l’Europa ‘comprano’ gruppi di profughi (con quali soldi?) da altre organizzazioni criminali operanti in Africa, che li avevano precedentemente sequestrati e poi venduti. Capito perché li fanno salire sui barconi sotto la minaccia delle armi?

jihadisti Isis su veicoli dell'ONU

jihadisti Isis su veicoli dell’ONU

terroristi davanti alle tende ONU (Unhcr)

terroristi indisturbati predicano davanti alle tende ONU (Unhcr)

 



   

 

 

1 Commento per “Francois Crepeau (ONU): bisogna accogliere un milione di rifugiati siriani”

  1. Claudio Franza

    La soluzione , ovviamente , sarebbe quella di eliminare la ragione principe che costringe i migranti a scappare dal loro paese. Significa intervenire nei problemi interni di quei paesi. Non sta bene farlo ma se il gioco vale la candele esiste un organo preposto ad affrontare e risolvere siffatti problemi: è l’ONU. Perché tace e guarda dalla parte opposta? Se non serve eliminiamolo .

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -