Pensionati alla fame, ma lo Stato spende 1000 euro al mese per ogni profugo

spese-profughi

 

Milioni di pensionati , sono costretti a vivere nella miseria più nera. Pensionati con solo 500 euro al mese o anche meno, tanti portatori di handicap, che hanno come unico reddito, 280 euro di pensione di invalidità e tante altre situazioni che costringono milioni di pensionati, a sacrifici e rinunce quotidiani , sacrifici enormi che inducono tanti a rinunciare persino a curarsi, perché costretti a scegliere se mangiare o curarsi. – così ha dichiarato il segretario nazionale del Partito Pensionati, Carlo Fatuzzo . Il Presidente Renzi parla continuamente di riforme , ma non parla di riformare veramente le pensioni, non per renderle ancora più povere, ma per permettere a tutti i pensionati di vivere decentemente. Le pensioni sono praticamente ferme da 20 anni – ha continuato Fatuzzo – e, addirittura le pensioni con un importo pari o superiore a 1.400 euro lorde al mese, subiscono la riduzione o la cancellazione della perequazione automatica della pensione, cioè dell’aumento rilevato dall’Istat, relativo al costo della vita : questo problema non trova spazio nell’agenda del Governo e questo è veramente grave ed ingiusto.

L’Italia accoglie una enormità di profughi o presunti tali, per ognuno dei quali spende, almeno 35 euro al giorno, per un importo di oltre mille euro al mese. Se si ritiene che per un profugo sia necessario spendere almeno mille euro al mese, per assicurargli l’indispensabile, perché vi sono tantissimi cittadini italiani, pensionati , costretti a vivere con 500 euro o anche meno, al mese?

Il Partito Pensionati invita il Governo ad elevare le pensioni al minimo e quelle di invalidità, a mille euro al mese , oltre che per una evidente necessità assicurare una vita decente a dei pensionati destinatari di trattamenti pensionistici totalmente inadeguati, anche per una questione di elementare giustizia.



   

 

 

3 Commenti per “Pensionati alla fame, ma lo Stato spende 1000 euro al mese per ogni profugo”

  1. Per il governo e per le forze del sinistracentrodestra contano più i clandestini e i rom che i nostri pensionati o disoccupati ! Non dimentichiamolo !

  2. Certo che questa DIAVOLATA dell’assistenza dorata e’ dura a morire.
    Chissa se e’ proprio questo abuso spregiudicato del pretesto umanitario il fulcro dello sfruttamento buonista del bene pubblico o sotto sotto c’e qualcosa di peggio ?

  3. Bastano molti meno soldi per i clandestini, gli altri li intascano le coop.

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -