Libia, sostenitore Isis: “Con uno Scud si può colpire l’Italia”

isis-italia

 

A poche ore dall’annuncio della “conquista” di Sirte, città della Libia centro-settentrionale, ad opera dei jihadisti dello Stato islamico (Is), un sostenitore dell’autoproclamato Califfato ha postato sul suo account Twitter una mappa in cui ha evidenziato che “la distanza tra Roma e Sirte è di 1.250 chilometri, come quella che separa (le due città saudite, ndr) Jeddah e Dammam”.

Un missile “Scud può arrivare” fino in Italia – ha aggiunto l’utente che si chiama ‘Qalam hur’ – ricordando che Sirte dista 450 chilometri dal suolo italiano.

Se un terrorista puo’ permettersi di fare pubblicamente tali minacce, significa soltanto che la politica italiana è una farsa, una caricatura, una presa in giro a se stessa e ai cittadini.



   

 

 

1 Commento per “Libia, sostenitore Isis: “Con uno Scud si può colpire l’Italia””

  1. Margarita Machin

    ma visto che spendiamo fior di quattrini per prenderci i “loro” profughi… rimandiamoli in dietro con un po di marò a fare i custodi… ma vogliamo capire che tutti quei “profughi” non sono altro che un nuovo cavallo di Troia???!!!

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -