Egitto, centro islamico Al Azhar: le vignette di Hebdo aumentano l’odio

hebdo

 

Le nuove vignette del settimanale satirico francese ‘Charlie Hebdo’ raffiguranti il profeta Maometto “aumenteranno l’odio”, (confermando quindi che l’odio già c’è, anche se molti lo negano). Lo afferma Al Azhar, il principale centro teologico sunnita, che ha base al Cairo. Al Azhar e’ anche una prestigiosa universita’  che talvolta si è distinta per prese di posizione molto estremiste contro gli infedeli.

Le vignette – si legge in una dichiarazione – non aiutano “la coesistenza pacifica tra i popoli ed ostacolano l’integrazione dei musulmani nelle societa’ europee ed occidentali”.

Per comprendere il loro concetto di odio, è giusto ricordare che dal centro islamico di Al Azhar sono uscite perle come questa

E’ consentito uccidere un apostata e mangiarlo

“Mangiare carne di esseri umani morti è autorizzato a certe condizioni: la carne umana non deve essere cotta o arrostita per evitare che l’atto sia haram. E’ consentito uccidere un infedele (apostata) e mangiarlo.”

L’intervistatore ha commentato: Il libro menzionato insegna agli studenti che coloro che non pregano possono essere grigliati ed in seguito essere consumati.

L’università di Al-azhar trova sostegno per il cannibalismo nell’autorità islamica, dicendo che Al-Shafie, é considerato come il fondatore della giurisprudenza islamica.

Si può mangiare la carne di un corpo umano. Non è permesso uccidere un musulmano, né un dhimmi non musulmano sotto la sovranità musulmana perché è utile alla società, né un prigioniero perché appartiene ad altri musulmani. Ma potete uccidere un combattente ostile o un adulterio e mangiare il suo corpo (716 vol. 1, Al-Kortoby)

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -