Femen a san Pietro, gesti osceni con un crocifisso tra le gambe

 

14 nov – L’insulto ai simboli crestiani continua nell’indifferenza della Chiesa. Seno nudo scritte sul seno e crocifisso alla mano. Dopo la protesta del 19 dicembre scorso a seno nudo davanti alla basilica di San Pietro, le militanti sono tornate questa mattina in piazza e poco dopo le 11 hanno inscenato una nuova protesta.

Tra lo stupore dei turisti in visita al Vaticano, le tre attiviste hanno iniziato a spogliarsi e dopo essersi tolte la maglietta si sono inginocchiate davanti all’obelisco di piazza San Pietro mimando gesti osceni con un crocefisso.

Sulla schiena la scritta “Keep it inside”. Poi hanno urlato: “Il Papa non è un politico”. La polizia è immediatamente intervenuta e le tre attiviste sono state fermate e portate via.

Ieri si erano presentate dalla Innocenzi (si presume d’accordo con i dirigenti della trasmissione).

“I nostri diritti sono in pericolo: siamo qui per rivendicare laicità, la separazione tra Stato e Chiesa”. Cinque donne di Femen, il movimento femminista di protesta ucraino, protestano in diretta contro l’annunciato intervento di Papa Francesco al Parlamento europeo previsto per il prossimo 25 novembre. Ma l’ospite in collegamento da Milano, l’imprenditore Gian Luca Brambilla, non ci sta e abbandona lo studio di Anno Uno: “Scusate – spiega – ma non sono venuto in una trasmissione in cui si offende la Chiesa cattolica e il Papa”

femen

Condividi l'articolo

 



   

33 Commenti per “Femen a san Pietro, gesti osceni con un crocifisso tra le gambe”

  1. Una cosa neanche commentabile, è gia stato detto tutto in merito. Io personalmente le lascerei a marcire in una cella per un paio d’anni, cosi da fargli calmare i bollenti spiriti. Ma purtroppo in Italia questo non è possibile, quindi gli daremo una bella pacca sulla spalla e le lasceremo andare e gli diremo che se lo faranno di nuovo riceveranno una bella sculacciata. PURTROPPO IN ITALIA FUNZIONA COSI.
    Per quanto rigurada la trasmissione, porgo la mia stima al sig Gian Luca Brambilla, e mi auguro che il progamma chiuda per mancanza di ascolti il prima possibile. Cosi che quelle persone che lo conducono possano andare a cecare un lovoro.

  2. Sonko un’oltraggio al genere femminile
    Sono un insulto alla donna
    La loro schiavitù col sesso fa vergognare l’intelligenza umana
    E le riporta ai tempi più remoti

  3. se hanno tanto coraggio… la prossima volta le mandiamo a fare questo con una copia del corano davanti alla moschea di roma…
    Comunque è una dimostrazione di più del valore forte della chiesa cattolica e del papa! perché non lo hanno fatto davanti alla sede del kek…

  4. me da pena la poca masa gris que tienen esas mujeres. A ver si hacen lo mismo contra el Islam! Claro no se atreven porque a la final saben que van a terminar muertas. Y que tal si a partir de mañana los católicos hacemos lo mismo??Vive y deja vivir !!!! Me dan asco

  5. Massimo Ponchia

    Ho rilasciato un mio commento DUE GIORNI FA ed è ancora in coda moderazione. Posso chiedere per quanto tempo sarà necessario tenerlo in questa posizione?

    • Non abbiamo ancora assunto schiavi pronti a moderare GRATIS i suoi commenti appena vengono postati

  6. Come coniugare diritto di parola e atti osceni … Chi stabilisce l oscenità…

  7. ognuno fa quel che sa fare

  8. Stupide idiote, schiave del maschilismo traviato e ottuso di sinistra!

  9. Di certo comportarsi così non fa che degradare la figura della donna in quanto Co-Creatrice della vita sulla terra.
    Protestare mi può anche stare bene, anche se sono Credente sono per la libertà di espressione, ma la loro libertà finisce dove inizia la mia. Non posso tollerare una simile mancanza di rispetto verso se stesse e verso Dio.

  10. Paolo rocchello

    Dire dissacrante è facile, ma vorrei aggiungere che per par condicio dovrebbero fare lo stesso per tutte le religioni. Chissà se avrebbero la stessa tolleranza manifestata dalla chiesa cattolica. Forse si dimentica che fra errori anche grandi e piccoli, la chiesa cattolica e il cristianesimo ha dato tanto alla nostra civiltà occidentale e quantomeno un pochino di rispetto lo merita tutto.

  11. sono agnostica e credo nella laicità dello Stato ma queste fanno proprio schifo

  12. adesso andate alla Mecca e fate la stessa cosa cretine!

  13. Il codice penale prevede i reati di oltraggio al pudore e di offesa al sentimento religioso:questi esseri ripugnanti non definibili donne, mi sembra che li abbiano commesso entrambi,perché nessuno le denuncia?

  14. Non ci sono parole per definire queste schifezze che fanno gli/le stranieri/e che vengono in Italia.
    Che c….. vengono a fare qua in Italia,,perchè non se ne tornano nei loro paesi d’origine

  15. L’idiozia umana non ha limiti. Cosa non si fa per un pò di notorietà.

  16. Lasceremo ai nostri figli un mondo pieno di merda.
    Altro che diritti e laicità
    Ma nessuno ha il coraggio di denunciare anno uno e il suo conduttore ?

  17. vergogna! vedo che lo “spettacolo” e andato avanti per diversi minuti prima dell intervento di Polizia e Carabinieri….nessun intervento dei presenti?..
    vorrei vedere se fossero andate davanti a una moschea con esplicite offese al Corano……!
    Solidarieta con l imprenditore che ha abbandonato la squallida trasmissione… ma tale Innocenzi non era quella che collaborava con Santoro? Un grande mentore e ottimo insegnante per una trasmissione da censurare!

  18. offensiva e stupida manifestazione.

  19. pasquale scarano

    Devono solo vergognarsi! Credo che la vergogna l’hanno persa da tempo…non si può non ipotizzare che siano state pagate per esibirsi e e creare polemiche. Sono tante le donne ucraine in italia…sono grandi lavoratrici e la maggior parte cristiane praticante..ci sono, inoltre, giovanissime ragazze che si prostituiscono perché non trovano lavoro o per piacere in cambio di denaro facile e non credo che in cambio di soldi arriverebbero a tanto.
    Queste 3 poverine fanno solo pena.

  20. Che tristezza e che tempestività nel bloccare questo scempio di umanità !!!!!

  21. Andrea Tessitore

    C’è poco da commentare, l’evento si commenta da solo, quello che dico è che queste demoni dalla figura di donne andrebbero rinchiuse a vita applicandole l’Art. 41 bis. Noi rispettiamo tutte le religioni, non vedo il perché dobbiamo sempre essere trattati come gente senza valore. E poi, quella maestra ha sgridato un alunno perché entrando in aula ha salutato dicendo alleluja, si è preoccupata perché in classe vi erano scolari di altre religioni e potevano offendersi.

  22. Veramente disgustoso……….disgusto anche per chi mostra questa gentaglia sia sul cartaceo che sui video. Mi fanno pena……

  23. Vincenzo Amoruso

    Non ho parole…

  24. GIAN CARLO MARIA PICCOLI

    QUESTE MIGNOTTE DEPRAVATE NON POTEVANO ESSERE ARRESTATE…CHE GESTI SONO QUESTI ….SOLE DA PERSONE DEMENTI E DROGATE…..FATE SCHIFO VERGOGNATEVI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  25. non sono certo un bigotto, anzi, e chi mi conosce lo sa bene… ma ho il massimo rispetto per chi crede (beato lui) e per questo le avrei prese tutte a calci in culo. La libertà finisce quando travalica la mancanza di rispetto per gli altri, il loro credo e i loro simboli… a parte il fatto che si sono esibite in un’azione di squallore e cattivo gusto…

  26. all’epoca della crocifissione, non esisteva ancora questo genere di tormento. Era nota la flagellazione e altre pene corporali penso, quindi, che queste novelle centurioni hanno ben rappresentato, in chiave moderna e modernista, quanto il centurione Cassio Longino fece sul costato del Nazareno. La Resurrezione, per chi crede, non fu compromessa allora e, meno che mai, potrà essere condizionata dalla esibizione di questi poveri manichini

  27. Non chiamatele donne!

  28. Non date importanza a queste ….. vogliono sono l’attimo di notorietà…… tu al centro prima di fare un’esibizione simile potevi prima metterti a dieta sei buona per fare i prosciutti ahahahah. …

  29. Queste sono donne senza nessun pudore, nessuna stima per sè e per gli altri, nessun rispetto per nessuno. Ma come mai, mi domando da un pochettino, non vanno a manifestare in una moschea? Non dico in paesi arabi, mi accontenterei di vedere la loro coerenza applicata in una moschea italiana… A Roma ad esempio…

  30. Pier Alberto Possati

    La nostra tv sempre più in basso . Quello che mi preoccupa l’indifferenza della gente a San Pietro . In altre circostanze sarebbero state mandate via a suon di calci nel sedere e ceffoni .

  31. Antonio Michele Mura

    La moderazione salta con la provocazione, lìinsulto alla mia fede cristiana.

  32. a quelli della trasmissione serviva un po’ di “fuffa” per aumentare gli ascolti e hanno chiamato le tipe ..

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -