Intesa bancaria: L’Italia impegnata a promuovere lavoro e crescita in Palestina

palestina

 

5 NOV – Il Consolato Generale italiano a Gerusalemme ha firmato un protocollo d’intesa con l’Autorità Monetaria Palestinese (Pma) per realizzare la creazione di un “sistema bancario cooperativo”. Il programma, dal nome “Start Up Palestine” (veicoli finanziari e assistenza tecnica per sostenere l’occupazione e la produzione di reddito in Palestina), avrà la durata di tre anni e intende “promuovere nuove imprese e il rafforzamento economico a beneficio dei settori della società più marginalizzati facilitando l’accesso ai servizi finanziari”.

“L’Italia – ha detto il console generale Davide La Cecilia, che con Jihad al-Wazir, il governatore della Pma, ha firmato l’accordo – si sta impegnando a promuovere sostenibili opportunità di lavoro e una stabile crescita economica in Palestina, attraverso l’introduzione di un sistema bancario innovativo come le cooperative di credito e di risparmio”.

Il progetto prenderà il via a metà dicembre e vedrà rappresentanti del settore finanziario e della società civile palestinese recarsi in Italia e partecipare a una serie di laboratori sul credito cooperativo. (ANSAmed).



   

 

 

1 Commento per “Intesa bancaria: L’Italia impegnata a promuovere lavoro e crescita in Palestina”

  1. Il lavoro prima di tutto..si degli altri!!!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -