Sbarcati oltre 800 clandestini a Vibo Valentia, arrestati 3 scafisti

sbarchi2

 

4 ott 2014 – La nave della Marina militare italiana con a bordo 807 migranti di varie nazionalita’, e’ giunta nel porto di Vibo Valentia. Sono 560, mentre le donne e i bambini sono 240. Fra le persone che stanno sbarcando ci sono anche 20 donne incinte. Le Forze dell’ordine, salite a bordo della nave, hanno arrestato tre scafisti, che stanno per essere identificati e schedati per poi essere condotti nel carcere di Vibo.

I primi immigrati sbarcati stanno, invece, per essere trasportati al Palazzetto dello sport di Vibo Valentia. Tutte le operazioni di sbarco si stanno svolgendo senza difficolta’, grazie al piano di assistenza, soccorso ed accoglienza, predisposto ieri dal comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica appositamente convocato dal prefetto di Vibo Valentia, Giovanni Bruno. Alle operazioni di sbarco stanno partecipando anche i sanitari del 118, la protezione civile, alcune associazioni di volontariato, carabinieri, guardia di finanza e polizia. Gli immigrati sono in buone condizioni di salute e sono in corso le schedature ed i trasferimenti nei vari centri di accoglienza della Calabria.

[dividers style=”2″]

Fedriga (Ln), la politica del governo e’ criminale

La gestione dell’immigrazione di questo governo non e’ solo fallimentare, ma criminale. Renzi e Alfano hanno la responsabilita’ politica di migliaia di morti e di aver favorito con le loro azioni un’invasione incontrollata del nostro paese”. A dirlo il capogruppo leghista alla Camera, Massimiliano Fedriga. ”C’e’ il forte rischio che arrivino anche terroristi e la certezza che molti di questi clandestini diventino il braccio operativo della criminalita’ organizzata – avverte Fedriga -. Renzi sta facendo pagare ai cittadini un pesantissimo prezzo in termini di sicurezza. Il conto delle sue politiche scellerate in tema di immigrazione e’ di 12 miliardi di euro, soldi sottratti alle misure per salvaguardare chi sta vivendo la drammatica crisi economica e occupazionale. Per tutti questi motivi il 18 ottobre saremo a Milano, per fermare Mare Nostrum. Se un governo irresponsabile vuole alimentare e favorire l’invasione ci sara’ la gente a fermare questo scempio”



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -