A Roma, sulle orme del cinema

Marcello Mastroianni e Anita Ekberg sul set del film La dolce vita di Federico Fellini

Marcello Mastroianni e Anita Ekberg sul set del film La dolce vita di Federico Fellini

Giovanna Dubbini e Daniela Narici
Roma Movie Walks
Casa editrice Palombi

Negli ultimi tempi il fenomeno del cineturismo anche in Italia ha preso molto piede e sempre più numerose sono i turisti che decidono di compiere un viaggio nella città o nei luoghi che sono stati rappresentati in pellicole cinematografiche di particolare successo. Questo è il presupposto che è alla base e al fondamento di questa innovativa ed originale guida che intende scoprire e raccontare la città di Roma in un modo nuovo ed originale attraverso cioè la rappresentazione che di essa hanno reso una serie di film capolavoro celeberrimi dal dopoguerra ai giorni nostri. La guida, strutturata per capitoli, presenta al lettore i film Ladri di biciclette, Vacanze romane, La dolce vita, Caro diario, La finestra di fronte, ed Angeli e demoni attraverso una breve scheda riassuntiva dell’opera cinematografica e presentando un itinerario che si snoda per le vie e le piazze della città che hanno fatto da protagonista al film. Sfogliando le pagine della guida riccamente illustrata a colori si riviverà così la magica atmosfera di Vacanze Romane, le oniriche rappresentazioni dell’Eur di Fellini, i luoghi più segreti del Vaticano e dei palazzi nobiliari romani oltre al fascino inimitabile della Garbatella di Nanni Moretti e del quartiere ex-polo industriale Ostiense. Si potrà così scoprire una Roma nuova, diversa da quella di solito raccontata dalle guide più comuni e diffuse ma non per questo meno affascinante e seducente.


INTERVISTA A GIOVANNA DUBBINI E A DANIELA NARICI, DOMENICA 21 SETTEMBRE 2014 (a cura di Luca Balduzzi)

Cominciamo con Roma: oltre ad essere la città che ospita gli studi di Cinecittà, è contemporaneamente un formidabile set a cielo aperto…
L’idillio tra Roma e il Cinema è iniziato intorno agli anni ‘40, quando Roma viene scelta come set cinematografico dai grandi registi italiani e internazionali come Rossellini, De Sica, Pasolini, Fellini, Wyler… In questi anni gli studios di Cinecittà iniziarono ad ospitare le prime riprese dei grandi film di guerra, fino ad arrivare alle commedie romantiche girate anche “in esterno” tra le vie e i prestigiosi monumenti romani, come la Fontana di Trevi nella famosa scena del film La dolce vita.

Immagino che il libro nasca da una passione di entrambe per il cinema…
L’idea è nata nell’estate del 2011 mentre Woody Allen incorniciava la nostra bella Roma attraverso la realizzazione del film To Rome with Love. Lo stupore con cui il famoso regista parlava di Roma ci ha portato a sviluppare un progetto editoriale che trasformasse queste immagini e molte altre, selezionate tra storici film del cinema mondiale, in percorsi di visita turistica, alla scoperta dei quartieri della Capitale e delle sue risorse. E’ così che nasce Roma Movie Walks, la guida turistica di Roma che dedichiamo agli appassionati del movie tourism, nonché a tutti coloro che scelgono occasioni di visita inedite e originali come i percorsi proposti nel nostro libro.

Il turismo legato al cinema è sicuramente un modo originale per ri-proporre una città che in molti credono di conoscere per intero dopo averne visitato i luoghi e i monumenti principali…
Il cineturismo, come viene chiamato in Italia, punta sul cinema e quindi sulle emozioni che i film suscitano nell’immaginario del suo pubblico, il quale è spinto dal desiderio di visitare i luoghi dove vengono ambientate le storie. Il cinema è sicuramente un veicolo di turismo con enormi potenzialità per qualsiasi città o territorio, soprattutto per quelli in cui famosi registi hanno ambientato le proprie pellicole “d’autore”. Dando vita al libro Roma Movie Walks abbiamo dunque colto questa opportunità per la nostra amata Roma.

Come sono nati gli itinerari che proponete sia nel libro che “dal vivo”? Come avete scelto certi film e location rispetto ad altri?
Gli itinerari sono stati pensati successivamente ai titoli dei film, selezionati tra quelli più famosi del cinema italiano, dal neorealismo ad oggi, che hanno fotografato e raccontato con singolare poesia ed emozione la nostra Roma. Nella proposta degli itinerari ci siamo dunque ispirati a questi film facendo attenzione a realizzare passeggiate attraenti e, laddove possibile, anche coerenti con la trama proposta nella pellicola cinematografica (come nel movie walk Angeli e demoni).

Quali sono alcune tappe imprescindibili?
Ci verrebbe di rispondere: tutte! Ma sappiamo bene che a Roma ci sono “attrazioni” conosciute in tutto il mondo e che rappresentano monumenti simbolo non solo della Capitale ma dell’Italia stessa. Pertanto segnaliamo le tappe previste nei movie walks ispirati a Vacanze Romane e alla Dolce Vita, dove il turista potrà visitare il Colosseo, la Fontana di Trevi, Piazza di Spagna, il Pantheon e passeggiare tra le note vie del Corso o via Margutta. Ma sono tappe da non perdere anche quelle dei movie walks che prevedono la visita delle Chiese romane, come quello ispirato al film Angeli e demoni che termina in San Pietro. E infine invitiamo tutti a fare un giretto tra le vie del Ghetto lasciandosi guidare dall’avvincente trama del film di Ozpetek, La finestra di fronte.

Si dovrà aggiungere un itinerario sulla scia del successo internazionale de La grande bellezza di Paolo Sorrentino?
Infatti! Chissà che non sia già in produzione…



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -