Golan: ora si combatte al confine tra Siria e Israele

Soldiers from the Israeli amid tanks and artillery in the Golan Heights

27 agosto – Il braccio siriano di al Qaida e gruppi ribelli hanno sottratto all’esercito il controllo del passaggio di Quneitra, che collega la parte siriana del Golan a quella curata da Israele. Lo ha affermato l’Osservatorio siriano dei diritti umani (Osdh). “Il Fronte al Nusra e altri gruppi ribelli hanno assunto il controllo del passaggio di Quneitra e i combattimenti con l’esercito siriano continuano a infuriare nei dintorni”, ha spiegato il direttore dell’Osdh Abdel Rahmane, che ha riferito di venti soldati e quattro ribelli uccisi.

L’artiglieria israeliana dislocata sul Golan ha aperto il fuoco contro postazioni dell’esercito siriano in seguito ad un incidente di frontiera. Lo riferisce il portavoce militare.

Miliziani ribelli siriani anti-regime avevano conquistato stamani il delicatissimo valico frontaliero tra Siria e Israele, nei pressi di Qunaytra (o Quneitra), sulle Alture del Golan, controllato finora dalle truppe di Damasco secondo quanto hanno riferito all’ANSA attivisti siriani interpellati via Skype e presenti a Qunaytra. Le fonti hanno precisato che da stamani all’alba è in corso una vasta offensiva di diversi gruppi di miliziani anti-regime lungo tutta la linea del cessate il fuoco del 1974 tra Siria e Israele.

Secondo le fonti, agli attacchi contro le postazioni del regime nei pressi di Qunaytra, Rawadi e Tel Kurum partecipano “gruppi dell’Esercito libero siriano e di milizie islamiche“. Le fonti escludono invece la presenza di jihadisti dello Stato islamico (Isis) nella zona siriana delle Alture del Golan.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -