Processo Forteto: sostituito il giudice dopo la richiesta del legale di Fiesoli

forteto

25 luglio – Nel processo Forteto si cambia giudice. Questo dopo che la Corte d’appello di Firenze ha accolto la richiesta di ricusazione presentata dal legale di Rodolfo Fiesoli. Quest’ultimo principale imputato è accusato di violenza sessuale e maltrattamenti, fatti che sarebbero avvenuti all’interno della comunità di Vicchio. Capo d’imputazione, i maltrattamenti sui minori affidati alla comunità nugellana, per cui sono imputate altre 23 persone.

La richiesta di ricusazione nei confronti del giudice Marco Bouchard era stata presentata da uno dei legale di Fiesoli, l’avvocato Lorenzo Zilletti, che avrebbe deciso questo passo dopo due udienze del giugno scorso. In alcune dichiarazioni e domande di Bouchard la difesa ha ravvisato una posizione preconcetta nei confronti del suo assistito.

In base all’anzianità, scrive Repubblica, a sostituire il giudice potrebbero essere Francesco Gratteri o Francesco Maradei. Anche se su quest’ultimo è già montata la polemica. Infatti il capogruppo di Fratelli d’Italia in Regione Giovanni Donzelli non usa mezzi termini: “Grave che sia stato tolto il Processo Forteto al Giudice che stava conducendo il dibattimento. Gravissimo se adesso a giudicare spettasse a Maradei. Negli ultimi anni Maradei si è reso responsabile di sentenze e fatti che hanno lasciato basita la cittadinanza. Ricordo Maradei aver gestito, mentre giudicava nel Processo Castello l’ex Assessore Comunale Gianni Biagi, i fondi pubblici per il miglioramento del Tribunale proprio insieme all’imputato Biagi nella sua veste di dirigente regionale. Ricordo lo stesso Maradei aver emesso l’incredibile sentenza in cui ha scaricato su Veronica Locatelli le colpe della sua morte al Forte di Belvedere alleggerendo così la posizione dell’ex Sindaco Domenici. Il Processo Forteto meritava un Giudice slegato dalle vicende che hanno coinvolto gli uomini di potere di Firenze, un Giudice che non avesse mai fatto discutere, un Giudice libero. Peccato sia stato tolto.”

Prima la retromarcia incredibile del Governo sul commissariamento e oggi il cambio del Giudice. Purtroppo si rafforza il timore che nonostante tutto quello che è emerso pubblicamente, il sistema Forteto sia ancora protetto da uomini molto influenti e potenti. Noi saremo ancora più vicini e solidali con le vittime.”

.firenzetoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -