UE, Bortoletti: l’Italia continua a dare più di quanto riceve, squilibrio di 4 miliardi

Bortoletti

COMUNICATO STAMPA

 Il Colonnello dei Carabinieri Maurizio Bortoletti, candidato alle elezioni europee 2014 per Fratelli d’Italia- Alleanza Nazionale nella Circoscrizione 2 (Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, trentino Alto Adige e Veneto), unico candidato in servizio delle Forze di Polizia e delle Forze Armate in tutte le liste presenti in questo collegio, presenta oggi, in una serie di incontri programmati sul territorio, gli SPRECHI fin qui censiti in queste prime settimane di campagna elettorale (pubblicati all’indirizzo www.mauriziobortoletti.it/ category/news/) e le soluzioni proposte.

Definito da Libero “il vaccino antisprechi”, dal Corriere del Veneto “il carabiniere antisprechi” e dal Giornale “il carabiniere che ha risanato la più incredibile ASL d’Italia”, il Colonnello Bortoletti interviene sui primi 6 sprechi censiti, che evidenziano un “singolare” utilizzo dei fondi comunitari per 24,15 milioni di euro e mostrano:

  1. che l’Italia continua a dare più di quello che riceve sui fondi comunitari, con uno squilibrio superiore a 4 miliardi di euro per anno;
  2. come la complicazione burocratica e formalistica per utilizzare i fondi comunitari e, soprattutto, per rendicontarli, unita alla lentezza burocratica delle istituzioni preposte, finiscano con allontanare imprese e cittadini (nel 2013, al termine dell’ultimo ciclo di programmazione, risultano ancora non utilizzati 11,5 miliardi, pari al 53,3% delle risorse disponibili).

 

Il Colonnello Bortoletti, convinto che cambiare non sempre cambiare equivale e migliorare ma che per migliorare sia indispensabile cambiare in Europa, si farà portatore in Europa di tre linee di intervento, concrete, sostenibili, attuabili:

  1. la messa a sistema di un “sistema di trasparenza” che consenta effettivamente, e non solo come adempimento formale, un efficace controllo diffuso da parte dei cittadini: la “trasparenza è come il sole, un ottimo disinfettante” e serve a impedire che fatti simili si ripetano;
  2. l’istituzione di un Centro nazionale di programmazione, progettazione, formazione e costituzione di reti a favore di PMI, associazioni, comuni ed università, perché non sono “soldi europei” ma soldi degli italiani che mandiamo all’Europa e che devono tornare agli italiani.
  3. l’inserimento tra gli assi di finanziamento anche quelli che si attagliano maggiormente alla realtà italiana, quali quelli per fronteggiare il dissesto idrogeologico, prevenire i disastri causati dagli eventi sismici, restaurare e valorizzare i beni culturali, combattere l’erosione delle coste e sostenere le microimprese che caratterizzano l’economia italiana.

Padova, 19 maggio 2014.

Maurizio Bortoletti

APPENDICE

Elenco dei 6 sprechi citati e già pubblicati.

  1. 1.   
2,5 mil stanziati per la compagnia di danza contemporanea Web Europe di Vienna, 50.000 per il laboratorio di hip hop di Lione, 100.000 per il famosissimo tango finlandese e 125.000 per integrare la musica danese e quella svedese.
  1. 2.   
In Svezia, un paesino di nome Orsa (5000 abitanti) ha ricevuto 850.000 euro per costruire un “centro del legno”, caratterizzato dalla accessibilità di  tutte le parti della struttura da parte di uomini e donne.
  1. 3.   
Al Belgio son stati destinati 9.3 milioni di euro per chiunque sapesse convertire gli spazi di Lovanio in “… un’oasi di tranquillità e relax…”; 120.000 euro sono andati al santuario de la Armada a Celanova, in Spagna, per creare un centro pellegrini; 600.000 a Oldham in Inghilterra per la fontana musicale che offre relax e frescura.
  1. 4.   
L’Europa ha stanziato 1,4 milioni di euro per salvare l’identità del giardino nel Somerset e 1,5 milioni di euro per il festival di Newcastle, ove sono state svolti massaggi alla testa, magie con un mago, muro per arrampicare e pittura del volto.
  1. 5.   
Novembre 2013, l’Europa, con il progetto Med-nec II, regala 5 Milioni di euro all’Egitto per organizzare dibattiti sulla green economy, tra cui  l’imperdibile ciclo di conferenze “Cairo Climate Talks”.
  1. 6.
  1. 1.        200.000 euro destinati al Festival del Vento per “… dare all’organo un ruolo naturale nella vita culturale … ”;
  2. 2.        1, 8 milioni di euro per finanziare 11 film in 3D per il museo di Baleia, un anfratto dell’arcipelago di Madeira;
  3. 3.        200.000 euro versati allo State Puppet Theatre di Tallinn per “… favorire il dialogo con i Paesi baltici sul tema fondamentalissimo delle marionette…”;

400.000 euro per aiutare le performance dei “gorilla volanti”, una compagnia di danza inglese specializzata nel combinare i suoni di sassofoni, clarinetti e … rutti.

Fonti: diversi siti web; M. Bortoletti, Corruzione, Rubbettino; De Robertis, La casta invisibile delle Regioni, Rubbettino; M. Giordano, Non vale una lira, Mondadori; M. Gabanelli, Cara Politica, BUR; D.Francese, Sanità spa, tagliare il malaffare, Newton; P. Aprile, Il sud puzza, Piemme; M. Cervi, N. Porro, Sprecopoli, Mondadori.


   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -