Spese “mostruose” dell’Agenzia Entrate: “50 milioni per l’affitto di un deposito”

sattarelli

16 magg- Un articolo che farà discutere, quello di Emiliano Fittipaldi sull’Espresso in edicola venerdì 16 maggio 2014.

Tutto nasce dal fatto che l’Agenzia delle Entrate, ente diretto da Attilio Befera, ha affittato un deposito con uffici a una cifra stratosferica: 5 milioni di euro all’anno. Ma chi è che beneficia di tale somma? Una nota immobiliarista vicina al centrodestra e amica di Befera, che la invitò anche al suo matrimonio un paio di anni fa.

beferaProprio in un periodo in cui si parla tanto di sprechi di soldi pubblici, colpisce che l’Agenzia delle Entrate abbia preso in affitto alla periferia della capitale un mega-deposito di 50mila metri quadri stipulando un contratto che, iniziato nel 2010, terminerà nel 2019. I conti sono presto fatti: 5 milioni all’anno per 10 anni significa 50 milioni e passa di soldi pubblici. Tanti. Troppi?

L’Espresso continua:

«Il deposito è nato per gli atti dell’ufficio del registro, che prima erano conservati nelle sedi locali» spiega uno dei nove impiegati del centro. L’operazione è stata voluta dal gran capo dell’Agenzia Attilio Befera, mentre il proprietario dell’immobile è la Virgo romana immobiliare, società di cui è socia maggioritaria il cavalier Paola Santarelli.

Paola Santarelli, nel 2010, è stata nominata dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, Cavaliere del Lavoro. Santarelli è amministratore unico della Co.Ge.San. Costruzioni, (con sede a Roma)



   

 

 

1 Commento per “Spese “mostruose” dell’Agenzia Entrate: “50 milioni per l’affitto di un deposito””

  1. E’ tutto un…..io sono, io conosco!!!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -