Ucraina, Renzi senza vergogna: forte sostegno al governo di Yatseniuk

ITALY-UKRAINE-DIPLOMACY-RENZI-YATSENYUK

26 apr – Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha incontrato questa mattina a Palazzo Chigi il premier ucraino Arseny Yatseniuk, esprimendogli “forte sostegno da parte dell’Italia al processo di riforme politiche ed economiche portate avanti dal governo di Kiev”. Lo rende noto un comunicato da Palazzo Chigi.

Il ricatto: La dittatura di Kiev chiude l’acqua alla Crimea

Prodi: bisogna creare un’autorità mondiale dell’acqua

All’indomani della dichiarazione G7, Renzi e Yatseniuk “hanno convenuto sugli impegni a rispettare gli accordi di Ginevra”. Il premier italiano ha ribadito “la forte aspettativa della comunità internazionale che le elezioni presidenziali in Ucraina possano svolgersi nella data prevista del 25 maggio prossimo”.
Il colloquio, al quale hanno preso parte anche il ministro degli esteri Federica Mogherini e il suo collega ucraino Andrii Deshchytsia, è stato occasione per ribadire “gli ottimi rapporti economici bilaterali tra Italia e Ucraina”.


   

 

 

3 Commenti per “Ucraina, Renzi senza vergogna: forte sostegno al governo di Yatseniuk”

  1. Quando questo inverno aumenterà la tariffa del gas ne riparleremo, il governo di Kiev è stato voluto da Obama, ma tra poco cadrà, e l’ infame intrallazzatrice e ladra, laida, Giulia Thjmonchenko tornerà in carcere, ha rubato al popolo Ucraino e investito i capitali nei conti correnti dei suoi figli in U.S.A.

  2. Yulia Mustaykina

    Corruzione flagrante dei politici che danno sostegno sia morale che finanziario ai promotori di genocidio in Ukraina è un fatto per la Corte dei Diritti umani e il castigo non è evitabile fino a espulsione dei criminali con il confisco dei conti bancari all’estero.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -