Prodi: se usciamo dall’Europa, la storia ci uccide

prodi

 

25 mar 2014 – ”L’Italia da sola difficilmente potra’ essere ascoltata. Oggi bisogna andare avanti se no la storia ci uccide. Non possiamo mica pensare che nella globalizzazione e nel mondo che e’ diventato cosi’ grande i singoli Paesi possano resistere? Se lo vogliamo fare, possiamo benissimo pensare di tornare indietro, dopodiche’ e’ finita. Dopodiche’ l’Europa e i Paesi europei non avranno piu’ niente da dire per secoli e secoli”.

Si esprime cosi’ sul futuro dell’Italia in Europa Romano Prodi, ospite di Mix 24 in onda su Radio 24. ”In questo momento – aggiunge -, oserei dire fortunatamente, anche se l’avverbio non va bene, abbiamo altri Paesi che condividono i nostri problemi, cioe’ la Spagna e anche la Francia stessa, e quindi bisogna avere una politica economica alternativa, volta allo sviluppo. Renzi sta facendo questo nella giusta direzione, abbiamo pero’ bisogno di alleati perche’ se picchiamo i pugni sul tavolo da soli ci rompiamo le dita e non otteniamo nulla”.



   

 

 

5 Commenti per “Prodi: se usciamo dall’Europa, la storia ci uccide”

  1. E se ve ne andaste tutti quanti a quel paese? Il cittadino ringrazierebbe!!!

  2. Adalberto Tonini

    Purtroppo per Prodi (che ha svenduto l’Italia e la nostra lira alla UE, economista e statista da strapazzo e marionetta della Merkel) ci sono 5 fra premi Nobel per l’Economia e i maggiori al mondo, che sostengono e dimopstrano il contrario.

  3. Gerry Gerardo

    Caro prodi se l Europa è schiavizzare i popoli….allora meglio soli che male accompagnato

  4. Siamo noi la STORIA! …Asino.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -