Cacciavite alla gola e pugni al viso, tunisino rapina una donna

carabinieriREGGIO EMILIA, 10 MAR – Cacciavite alla gola e pugni al viso per prenderle la borsa con 250 euro e documenti. Ma il rapinatore è stato arrestato poco più tardi dai Cc, tradito dallo sfregio che porta sul volto. E’ successo ieri a Reggio Emilia in Via Turri.

In manette il tunisino Bassem Nasri, 32 anni. Una 50enne reggiana stava camminando sotto i portici quando l’uomo l’ha minacciata col cacciavite e l’ha presa a cazzotti per strapparle la borsa. E’ stato individuato poco più tardi vicino alla Stazione Fs.



   

 

 

1 Commento per “Cacciavite alla gola e pugni al viso, tunisino rapina una donna”

  1. e come al solito va a finire ad acqua di rose, e si aspetta che ci scappi di nuovo il morto! ma il Governo Italiano, i Giudici e gli assistenti che li proteggono non li leggono i giornali? non leggono le cronache? secondo loro se succedessero a una loro figlia o ad una loro moglie o mamma vorrei sapere cosa direbbero? non sono razzista ma chi lavora e si comportano bene ben accetti chi delinque espulsione immediata punto e basta con tutto questo buonismo perché alle persone buone se li mangiano i lupi!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -