Formigoni: vogliono indebolire Napolitano per favorire Prodi

Lectio Magistralis di Romano Prodi alla Pontificia Università Angelicum13 febbr – “Operazione politica per indebolire Napolitano e preparare la sua successione con Prodi. Forza Italia apra gli occhi: con la posizione che hanno assunto stanno agevolando la successione”. Così Roberto Formigoni, senatore di Ncd, analizza la “mina” che infiamma il dibattito politico nell’intervista al quotidiano on line Intelligonews.

Sull’ipotesi moral suasion nel 2011 l’ex presidente della Regione Lombardia aggiunge: “Da Napolitano solo dovere istituzionale. Ha fatto nel 2011 quello che sta facendo oggi consultando Renzi. Gridare al complotto è pura fantapolitica. Napolitano si è mosso bene di fronte a una crisi conclamata del mio partito, il Pdl, che nel 2010 aveva subìto la durissima e dolorosissima scissione di Fini e di tanti deputati con una maggioranza sempre a rischio, con dissidi perenni ed esplosivi con il super-ministro dell’Economia Tremonti. E’ più che giusto che il presidente della Repubblica, in maniera discreta, si sia premurato di sondare, eventualmente, scenari diversi.

D’altra parte domando: qualcuno gli contesta atti scorretti? Ha forse forzato il governo alle dimissioni? No”. Sui contatti tra Napolitano e Renzi spiega: “Napolitano sta sondando le intenzioni di Renzi che è il più accreditato successore di Letta da un mese. Allora con la stessa logica, si dovrebbe accusare il capo dello Stato di complottare per far cadere Letta”.

E sull’ipotesi staffetta Letta-Renzi chiosa: “Il paese ha bisogno di un governo che faccia le cose. Noi diciamo basta a questo gioco sulla pelle degli italiani condotto dai maggiorenti del Pd. Renzi non vuole Letta? Lo faccia a viso aperto sfiduciandolo in parlamento. Renzi vuole Letta? Lo aiuti a viso aperto contribuendo a scrivere il patto di programma per l’Italia e a formare un nuovo governo con il cambio di alcuni ministri e sottosegretari. Non gli sto chiedendo di mettere a Palazzo Chigi ministri renziani, può indicare luminari, uomini e donne più adatti al ruolo da svolgere; l’importante è avere un esecutivo che faccia le cose, questa è la priorità assoluta”. OPI



   

 

 

1 Commento per “Formigoni: vogliono indebolire Napolitano per favorire Prodi”

  1. massimo manetti

    Formigoni è un vecchio democristiano abituato a vedere sempre tutti i retroscena della politica. ieri sera a La Gabbia ha detto il contrario Prodi non diventerà PdR in polemica con D’Agostino. Dagospia vive di contributi, spiatei e sponsorizzazioni dei Poteri forti. Ieri sera ha fatto una analisi estremista (italia preda della Troika) e poi ha concluso con Renzi ok. e Prodi PdR. Formigoni ha fatto un ragionamento elementare per sostenere che Prodi non diventerà più PdR.
    Credo che per equilibri politici attuali senza elezioni, Prodi non diventerà PdR..

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -