Prodi: Letta non abbia paura di prendere iniziative anche contestate

Romano Prodi alla presentazione del libro "La sfida internazionale della Comit"

2 febbr – “Di tentare una sortita. Di prendere iniziative anche contestate. Di non avere paura di mettersi in una controversia”. Questo il consiglio che l’ex premier Romano Prodi dà al suo allievo e successore Enrico Letta, attraverso un’intervista al Corriere della Sera.

Poi Prodi ribadisce di non voler fare il presidente della Repubblica: “Il Paese è cambiato. C’è un nuovo mondo. Occorrono persone nuove che lo interpretino. La nuova politica, per linguaggio, contenuto, velocità, supera la mia capacità di comprensione. Non sono un uomo 2.0”.

Prodi precisa poi di non aver “mai avuto rapporti politici di nessun tipo, salvo quello di spettatore divertito” con Grillo e Casaleggio e del M5S commenta che “è un movimento di protesta che si manifesta in varie forme in tutti i Paesi europei, tranne che in Germania.

La Merkel è stata molto abile ad assorbire il populismo, rassicurando i tedeschi a scapito del resto d’Europa. Anche per questo Italia, Francia e Spagna dovrebbero reagire presentando un programma alternativo nei confronti della Germania. Noi abbiamo gli stessi interessi, ma ognuno pensa di essere più bravo degli altri. Dai consigli europei si esce con le stesse decisioni con cui si è entrati”. agi



   

 

 

1 Commento per “Prodi: Letta non abbia paura di prendere iniziative anche contestate”

  1. Quindi Sig. prodi, Lei sta dicendo al Sig. Letta di mandare in vacca quel pizzico di democrazia che c’è rimasta qui in Italia e che si faccia condizionare e manovare dalle Lobbie? Ok abbiamo capito l’antifona!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -