La Germania non vuole piu’ dare sussidi di disoccupazione a stranieri

merkel4 dic – In seguito ad un’importante sentenza di una corte nello stato del Nord Reno-Westfalia, che ha sancito come una coppia di cittadini romeni che non erano riusciti a trovare un lavoro mantenevano comunque il diritto ad i sussidi alla disoccupazione, il titolo di oggi di Die Welt è emblematico: “Paura di un turismo-Welfare in Germania”.

L’articolo cita poi il deputato del CDU Günter Krings – esperto legale del partito di Angela Merkel – che ha dichiarato come “vogliamo chiarire che la nostra legislazione sociale di sicurezza non può permettere ad ogni cittadino europeo che è arrivato in Germania per trovare lavoro di ricevere i benefici alla disoccupazione”. L’esperto delle questioni interne del Csu Hans-Peter Uhl ha chiesto l’introduzione  dell’opzione di un divieto temporaneo di rientro per i migranti europei, aggiungendo come “il libero movimento non può coprire coloro che non hanno nessuna prospettiva di trovare un lavoro”.

FAZ riporta come circa un decimo tra cittadini bulgari e romeni presenti in Germania stiano beneficiano dei benefici alla disoccupazione, un aumento del 2,1% rispetto all’anno precedente. Infine, per un sondaggio condotto da Maurice de Hond oltre l’80% dei cittadini olandesi non pensa che a bulgari e romeni dovrebbe essere permesso di viaggiare liberamente in Olanda per lavorare dal primo gennaio quando tutte le restrizioni verranno abolite. (antidiplomatico)


   

 

 

1 Commento per “La Germania non vuole piu’ dare sussidi di disoccupazione a stranieri”

  1. rinaldo di nino

    QUESTI SONO GLI EFFETTI COLLATERALI NON VOLUTI E GRADITI DELLA COSIDDETTA LIBERA CIRCOLAZIONE DI PERSONE E MERCI NELL’AMBITO EUROPEO
    EVITARLI , PER ORA , APPARE IMPOSSIBILE ANCHE PER LA GERMANIA
    PURTROPPO , BISOGNA RICONOSCERE ED AMMETTERE CHE OLTRE AI LAVORATORI ONESTI E SERI VI SONO VERE E PROPRIE ORDINE DI PERSONE CHE APPROFITTANDO DEL FATTO DI ESSERE DIVENTATI CITTADINI EUROPEI , HANNO SUBITO PENSATO DI SFRUTTARE I SISTEMI WELFARE DEGLI ALTRI STATI EUROPEI RICCHI DIVERSI DAL PROPRIO
    NON RICONOSCERLO NON SERVE ASSOLUTAMENTE A NULLA
    E PARLARE DI RAZZISMO SERVIREBBE ANCORA MENO, PERCHE’ NON FAREBBE ALTRO CHE AUMENTARE L’OPPOSIZIONE E LA CONTRARIETA’ DEI POPOLI VIRTUOSI OGGETTO DI TALI MIGRAZIONI PARASSITARIE

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -