L’accanimento della Troika sulla Grecia non ha motivazioni reali

GREECE-ATHENS-ECONOMY-EU-IMF-ECB

ATENE, 21 OTT – E’ alle stelle la tensione tra Atene e i funzionari della troika – i tedeschi Matthias Mors (Ue) e Clauss Masuch (Bce) e il danese Paul Tomsen (Fmi) – incaricati di controllare l’attuazione del programma di risanamento dell’economia greca: fonti vicine al governo parlano di una “inspiegabile” inflessibilità nei confronti della Grecia.

Oggetto del contendere: nuove misure di austerità, considerate “inopportune” dal ministro delle Finanze greco Yannis Stournaras.



   

 

 

1 Commento per “L’accanimento della Troika sulla Grecia non ha motivazioni reali”

  1. La Grecia si oppone fieramente all’ingresso dell’asiatica Turchia nella UE. La Grecia va annientata in ogni aspetto e forma: sociale , economico,politico.La “non eletta da-nessuno”Commissione Europea,ormai Leviatano senza controllo,ha ripreso i colloqui con la musulmana Turchia proprio la settimana scorsa. Il disegno massone prosegue. Sappiate che la massoneria turca e’ potentissima.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -