Attivista italo-somala: restituire le salme di Lampedusa alle famiglie

salme5 ott – Sarebbe bello, giusto e rispettoso” restituire le salme dei naufraghi di Lampedusa alle loro famiglie, in modo che abbiano “un corpo su cui piangere”. L’appello arriva da Marian Mohamed Assan, presidente dell’associazione italo-somala Aiscia, che e’ arrivata questa mattina sull’isola siciliana “per accertare in prima persona cosa e’ accaduto, perche’ nei resoconti della stampa ci sono discrepanze che vanno verificate”.

“Condividerei pienamente – dice la Mohamed Assan in un commento ad Aki-Adnkronos International – una iniziativa” volta al rimpatrio delle salme, “ma certo bisogna concentrarsi sui sopravvissuti, che sono la priorita'”.

Condividi l'articolo

 



   

1 Commento per “Attivista italo-somala: restituire le salme di Lampedusa alle famiglie”

  1. Sí sono una prioritá, nel senso che dovrebbero essere i primi ad essere rimpatriati. Comunque il bel gesto di permettere a queste famiglie africane di piangere i loro morti chi lo pagherá? Noi tanto per cambiare, vero?

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal


FIGO - Free Intelligent Go

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -